Fantabreak: riuscirà il Principito a spodestare El Principe?

0
148
Fantabreak
  1. Ritornare dopo un primo fallimento è sempre rischioso, ma tentar non nuoce. Casca a fagiolo il caso dell’ultimo acquisto di questo sperimentale nuovo Milan, Josè Ernesto Sosa,  che spera nel cambiamento di clima e di regione precedente alla sua esperienza, e che al Fantacalcio di questa stagione garantirà sorprese, negative e positive. L’argentino proverà a riscattare la sua esperienza negativa in quel di Napoli, fatta di molta panchina sia per poca fiducia sia per il suo animo abbastanza indisciplinato che spesso lo faceva riportare nell’elenco dei cattivi, anche se bisogna pur ammettere che il gioco di quel Napoli non era congeniale al Principito. Per quanto riguarda le sorprese positive, a Milano – dopo El Principe Diego Milito – ci potrebbe essere un passaggio di scettro, col Principito pronto a regnare. Paragone un po’ troppo scomodo, dato che El Principe Milito ha fatto la storia e poteva anche contare su una squadra con i fiocchi e controfiocchi a supporto. Il nuovo Milan sembra poter supportare egregiamente Sosa, dato che Montella ha idee di gioco veloce, che potrà far esaltare il Principito. In chiave fantacalcio bisogna tener conto del solito problema liste, dato che Sosa nelle scorse liste venne portato come centrocampista, ma Montella prevede un suo schieramento nel trittico d’attacco milanista. Pensiamo che il modulo offensivo faciliterà l’impresa di Sosa di “salire al trono” e, perciò, ne consigliamo l’acquisto, provando comunque ad evitare grandi spese, dato che intorno all’acquisto dell’ormai datato trentunenne argentino in molti non ci scommetteranno, dato che non gode di buona fama data l’esperienza passata in un Napoli sperimentale. Per concludere, possiamo solo augurarvi il solito Buon Fantabreak a tutti e rinnoviamo l’appuntamento per i consigli della prima giornata, che arriveranno per sabato 20 agosto.

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteClassifica Amazon: la panoramica italiana e la situazione del Sud
Articolo successivoDivieto di burkini, una segregazione implicita
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

NESSUN COMMENTO