Acerra, il Sindaco risponde a Di Maio

0
4528
Acerra, Parco del Riullo

Acerra. Il Vice Presidente della Camera dei Deputati Luigi Di Maio si è recato al parco delle Fonti del Riullo. Un’oasi ricoperta riqualificata dai cittadini.

Il 2013 è stato un anno critico per Acerra e non solo. Lo smistamento illegale dei rifiuti e i roghi tossici sono stati al centro della scena. Per sopperire al problema, le istituzioni avevano promesso di effettuare le bonifiche. Dopo tre anni, però, la situazione resta immutata.

Il sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri risponde così alla visita del Vice Presidente della Camera dei Deputati: “Speriamo che dopo la passeggiata mediatica o elettorale di ieri il Vice Presidente della Camera torni a Roma per lavorare in Parlamento ed approvare le norme e le leggi necessarie, magari anche per dare risorse alle Forze dell’Ordine e agli amministratori locali, che stanno lavorando bene tanto da fare esclamare a Lui che esistono territori difesi e puliti. Abbiamo bisogno di questo, di strumenti normativi, di risorse economiche, di controllo del territorio, non di chiacchiere“.

Sulla visita del Vice Presidente si esprimono anche i volontari del Riullo: “Ci avrebbe fatto piacere che il Vice Presidente della Camera dei Deputati fosse stato presente in questo luogo anche quando c’era da lavorare duramente per riqualificarlo. Quando insieme all’Amministrazione comunale eravamo a lavoro tutti i giorni per farlo tornare ad essere un polmone di verde per tutti noi cittadini. Quando c’era da battersi per questa idea. Allora non c’era e solo ora si rende conto del progetto, avviato e decollato”.

Maria Baldares

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl San Carlo onora gli 80 anni di Carla Fracci
Articolo successivoSicurezza stradale: La responsabilità è dei Comuni
Frequento il secondo anno in Scienze della Comunicazione e sogno di diventare una giornalista a tutti gli effetti. Sono sempre stata decisa a voler intraprendere questo tipo di carriera e ciò che ha contribuito a far coltivare questa passione è stato il quartiere in cui sono nata e crescita. Vivo a Secondigliano, inutile dirvi le difficoltà e i problemi che purtroppo esistono e persistono ma allo stesso tempo ci sono tante persone che fanno di tutto per cambiare le cose, io sono una tra queste. Spesso si guarda solo il negativo delle cose tralasciando l'altra parte della medaglia, quella positiva.

NESSUN COMMENTO