Donne: il racconto di Camilleri

0
330
Donne

La stagione televisiva 2016/2017 si apre molto presto e all’insegna delle Donne.

Non solo perché saranno loro le protagoniste assolute di molte delle fiction autunnali, ma anche perché Donne, è il titolo di 10 cortometraggi di 10 minuti ciascuno, in onda da martedì 30 agosto su Rai uno, nella fascia preserale. Subito dopo il Tg delle 20.

Il progetto per Rai Fiction è stato realizzato da Anele di Gloria Giorgianni con Tore Sansonetti e Carola Schinina. Tratto dall’omonimo libro di Andrea Camilleri edito da Rizzoli, il format è assolutamente inedito per la televisione.

Per la prima volta si racconta in televisione l’universo femminile attraverso gli occhi di Andrea Camilleri, rappresentando sfaccettature e tipologie di donne forti, libere, sfrontate, ma molto femminili. Lo stesso scrittore, che ha supervisionato la scrittura, ha selezionato i dieci ritratti di donne tra le 39 raccontate nel suo libro.

Il personaggio di Camilleri, presente nei racconti, è interpretato, nelle versioni adulte, da attori sempre diversi, ognuno con la propria identità dialettale.

Ricco di volti noti il cast: da Nicole Grimaudo a Claudio Gioè, da Anita Kravos a Giampaolo Morelli, a Carolina Crescentini, Neri Marcorè e Vincenzo Amato, Nino Frassica, con un cameo di Francesco Mandelli.

Le riprese sono durate 4 settimane tra la Sicilia e Roma. La regia è di Emanuele Imbucci. Le sceneggiature e i soggetti sono firmati da Chiara Laudani, Emanuele Imbucci, Alessandra Mortelliti, Davide Serino.

Donne è un progetto molto ambizioso e curioso.

“Sono grata ad Andrea Camilleri per avermi offerto l’opportunità di raccontare profili di donne forti, autonome, indipendenti, donne che amano, che costruiscono, che scelgono, donne lontane dai luoghi comuni e dagli stereotipi. Credo che questo progetto rappresenti una bella sfida nel mescolare un linguaggio veloce e moderno dato dal formato da 10′, con un contenuto di alto rilievo letterario”. Ha dichiarato la produttrice Gloria Giorgianni.

Mentre Eleonora Andreatta, Direttore di Rai Fiction ha definito:

“Donne è un progetto innovativo per la fiction italiana, che si basa sulla straordinaria capacità di Andrea Camilleri di creare figure femminili memorabili. Le donne di Camilleri, sempre centrali nei suoi romanzi, diventano questa volta protagoniste”.

L’appuntamento è dunque fissato di volta in volta con Nunzia, la giovane prostituta Oriana, la svedese Kerstin, Ofelia, Beatrice, Jolanda, Pucci, Ingrid, Ines, e nonna Elvira.

Dieci figure femminili che hanno fatto la differenza nella vita dello scrittore.

Per maggiori informazioni

Enrica Leone

CONDIVIDI
Articolo precedente“Medeae, da Euripide in poi”, il mito di Medea a Paestum
Articolo successivoCapodimonte si oppone ancora al ripetitore Wind
Mi chiamo Enrica Leone, sono nata a Lecco. Diplomata con maturità scientifica, ho intrapreso la carriera universitaria presso la facoltà di Giurisprudenza. Entusiasmo, iniziativa e dinamismo mi hanno da sempre spinto ad andare avanti nel lavoro così come nello studio. Adoro scrivere e questa passione mi ha portata ad intraprendere avventure di ogni genere per poter portare a casa interviste ed acquisire il giusto grado di esperienza, per rendere i miei articoli ancora più miei. Una passione che mi ha portata a pubblicare pochi mesi fa il mio primo romanzo: Basta avere coraggio, presso la casa editrice Arduino Sacco Editore. Non smetto mai di rincorrere i miei sogni ed il più delle volte questi diventano i miei obiettivi che cerco in tutti i modo di raggiungere. Alla scrittura, da poco tempo ho affiancato il lavoro di organizzatrice di eventi di beneficenza ed assistenza alla comunicazione. Mi piace il contatto con il pubblico. A detta di chi collabora con me, sono una persona estremamente precisa, metodica e puntuale. Attenta affinchè il compito affidatomi possa venir portato a termine nel miglior modo possibile e nel tempo necessario. Amo il cinema, la televisione (quella di qualità) e tutto ciò che ha a che fare con lo spettacolo ed è questo ciò di cui mi occupo.

NESSUN COMMENTO