Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso disponibile una guida online sul sito dello stesso in cui sono elencate le agevolazioni adottate dalle varie imprese. Il cosiddetto “Handbook”, realizzato e guidato da Vito Cozzoli, è suddiviso in 4 macroaree di intervento: sostegno alla competitività, sostegno all’innovazione, efficienza energetica e internazionalizzazione. Inoltre alla fine del manuale è previsto un focus speciale sulle startup e PMI innovative. La guida, redatta sia in italiano che in lingua inglese, raccoglie tutte le agevolazioni attualmente fruibili dalle imprese e per ogni area vi è annessa una scheda con l’indicazione dei beneficiari, dell’entità del contributo, modalità di richiesta e relative scadenze.

L’obiettivo principale del manuale è quello di modernizzare e rafforzare l’imprenditoria italiana. Nella prima area, sostegno alla competitività, è inserita una sezione dedicata alle imprese femminili, all’editoria e all’auto imprenditorialità. Nella seconda area, chiamata sostegno all’innovazione, le direttive si incentrano in particolare sugli investimenti nel Mezzogiorno e sul sostegno delle startup. Quest’ultima va a stimolare una nuova formazione imprenditoriale legata all’economia digitale. Nella terza area invece il manuale indirizza all’efficienza energetica sottolineando l’importanza del conto termico e dei certificati bianchi ovvero quei titoli negoziabili che attestano il conseguimento dei risparmi energetici in seguito alla progettazione dell’incremento dell’efficienza energetica. Infine l’internazionalizzazione, ovvero l’ultima area, chiarisce le agevolazioni inerenti all’inserimento sui mercati esteri, i crediti all’esportazione, ai studi di fattibilità e assistenza tecnica e partecipazione al capitale.

La necessità di creare una guida nasce dall’esigenza di creare a sua volta delle condizioni favorevoli affinché le imprese possano espandersi attraverso gli investimenti, ma anche grazie all’aiuto di fattori produttivi come l’energia e il credito. La guida offre degli stimoli per accogliere la ricerca e l’innovazione e le piccole aziende che operano per la maggiore sul web, ideate e finanziate da giovani imprenditori svolgono, in questo, caso un ruolo fondamentale.

Maria Baldares

CONDIVIDI
Classe 1996, nata a Napoli. Laureanda in Scienze della Comunicazione. Ha scritto per diverse testate online e cartacee. Attenta in particolare alle tematiche sociali, si occupa per Libero Pensiero News della sezione Territori.