Napoli a tutto Milik: a Kiev finisce 2-1 per i Partenopei

0
853
SSC Napoli's Arkadiusz Milik (L ) and Marek Hamsik celebrate after scoring a goal during the UEFA Champions League football match between FC Dynamo and SSC Napoli at the Olympiyski Stadium in Kiev on September 13, 2016. / AFP / SERGEI SUPINSKY (Photo credit should read SERGEI SUPINSKY/AFP/Getty Images)

Una doppietta dell’attaccante polacco, Arkadiusz Milik, consente agli azzurri di mettere in tasca i primi tre punti di questa edizione della Champions League.

Una serata magica per il Napoli che riesce a conquistare i tre punti sul campo, forse, più difficile del girone.

Il Napoli ha schierato:

Reina, Ghoulam, Koulibaly, Albiol, Hysaj, Hamsik, Jorginho, Allan, Mertens, Milik, Callejon

i padroni di casa della Dinamo Kiev hanno schierato:

Shovkovskiy, Antunes, Vida, Khacheridi, Makarenko, Rybalka, Tsygankov, Garmash, Sydorchuk, Yarmolenko, Moraes

La Dinamo Kiev già rodata in quanto ha già giocato diverse gare di campionato, preoccupava proprio per questo. E l’inizio di gara non è stato, infatti, dei migliori. La Dinamo ha aggredito parecchio soprattutto a centrocampo salendo molto, anche con la linea di difesa. Al minuto ’26 arriva il goal della Dinamo con Garmash che si gira benissimo in area trovando un bel goal.

Le cose per il Napoli cominciavano a mettersi male. Avanti di un goal e con il tifo euforico, la Dinamo inizia a macinare ancora più gioco, ma dieci minuti dopo Milik insacca un goal di testa che spezza l’euforia dello stadio ed impaurisce i calciatori della Dinamo Kiev.

Il Napoli sale in cattedra e non ce n’è per nessuno. Padrone del campo dopo pochi minuti dall’inizio della ripresa Milik, con altro goal di testa, trova la seconda doppietta stagionale.

SSC Napoli's players celebrate after scoring a goal during the UEFA Champions League football match between FC Dynamo and SSC Napoli at the Olympiyski Stadium in Kiev on September 13, 2016.  / AFP / SERGEI SUPINSKY        (Photo credit should read SERGEI SUPINSKY/AFP/Getty Images)

La Dinamo prova a rialzare la testa ma il Napoli difende bene e mostra la sua grande solidità. A parte la partenza di Higuaìn, il Napoli è praticamente lo stesso degli ultimi anni e gioca a memoria. Con l’ingresso di Insigne al posto di Mertens, di Gabbiadini al posto di Milik si cerca di tenere comunque alta la squadra, soprattutto dopo l’espulsione di Sydorchuk, riuscendoci bene solo in parte e portando comunque a casa l’obiettivo dei tre punti preziosissimi. Il finale non è stato proprio impeccabile perché si è subito troppo, ma la vittoria ha cancellato un po’ di errori dovuti alla scarsa esperienza di alcuni dei calciatori azzurri.

Pagelle:

Reina. 6. Attento.

Ghoulam. 6,5.  Ottima prestazione la sua sia in fase difensiva che in attacco. Se non sbagliasse troppi cross, sarebbe da 7.

Koulibaly. 6,5. Chiude sempre bene ed mostra grinta.

Albiol. 6. Un pò meno efficace del compagno di reparto, ma buona prestazione.

Hysaj. 6. È emozionato. Diligente tatticamente ma non brilla.

Hamsik. 5,5. Sotto tono. Ci si aspettava di più dal capitano.

Jorginho. 6,5. Ottima regia.

Allan. 6. Combatte, fà lavorare molto i polmoni ma spesso è poco lucido.

Mertens.6 Non come nelle ultime partite ma è comunque prezioso.

Milik. 7. Tutta di forza la sua doppietta. Ottimo e prezioso investimento del Napoli.

Callejon. 7,5. Che dire di questo ragazzo? Stasera ha fatto di tutto. Preziosissimo il suo contributo in attacco, in difesa, ovunque. Il sogno di qualsiasi allenatore. Se non fosse stato per l’egoismo di Mertens, si era liberato per uno dei suoi classici goal in inserimento.

tra i subentrati, solo a Zielinski un 6 per la diligenza tattica.

Alla prossima sfida Champions.

Salvatore Annona

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteFonderie Pisano, continuano le proteste dei lavoratori
Articolo successivoL’opinione pubblica rende nota la sentenza: è una strega
Nato a Napoli nel 1975 vi ho vissuto fino ad oggi, senza mai emigrare. Dopo il diploma di geometra, ho conseguito la Laurea in Ingegneria Civile nel 2005 con tesi in Ingegneria Sismica. Ho una splendida famiglia con moglie e due splendidi figli. Attualmente esercito la libera professione e sono membro della Commissione Manutenzione e Recupero degli Edifici Industriali presso L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli. Curioso sin dalla nascita, ho coltivato diverse passioni come la lettura e la grafica digitale. Amo immensamente la musica e lo sport (in particolare il calcio ed il tennis).

NESSUN COMMENTO