Amazon Locker debutta in Italia

0
204

Arriva anche in Italia Amazon Locker, il sistema che prevede l’apertura di punti ritiro in ben 43 città italiane. Il colosso internazionale dell’e-commerce si afferma sempre più come una preferenza per gli acquisti degli italiani.

Amazon Locker, di cosa si tratta

Punti di ritiro self-service nel cuore delle città italiane. Un modo per garantire al cliente la possibilità di ritirare l’ordine in totale autonomia. Il via è stato dato nelle regioni settentrionali. I primi Amazon Locker, infatti, accessibili dalle 8 alle 20, tutti i giorni, sono stati installati a Torino, Milano, Alessandria, Asti, Novara e in altre 38 della Lombardia, del Piemonte e del Veneto. La sede scelta è quella dei punti vendita U2 Supermercato e Unes. Alcuni, inoltre, si trovano presso le stazioni di servizio della Repsol.

Il colosso dell’e-commerce che macina un successo dopo l’altro

Sono impressionanti i numeri che tengono il passo della crescita di Amazon, il colosso dell’e-commerce. Anno dopo anno le cifre crescono e riflettono una crescita senza pari, il che simboleggia anche un’importante trasformazione nelle abitudini d’acquisto e vita quotidiana degli italiani e dei cittadini del mondo intero. Gli abitanti del Bel Paese, in particolare, sono sempre stati particolarmente restii agli acquisti on line, ma un catalogo di oltre 90 milioni di prodotti e prezzi davvero vantaggiosi hanno rivoluzionato tendenze  e abitudini. Nel 2015, ad esempio, il gruppo guidato da Jeff Bezos ha segnato un nuovo record in termini di fatturato e ha anche visto crescere il numero di venditori terzi. Guardando alla sola Italia, ad esempio, si possono evidenziare numeri importanti, come quello relativo alla crescita del numero di prodotti venduti da società: +72 per cento, un traino importantissimo per l’export nazionale del made in Italy.

Tutti i trucchi per trasformare lo shopping on line in una vera e propria occasione

Gli acquisti on line sono spesso molto più convenienti di quelli in negozio, anche dal punto di vista economico. Esistono piattaforme, come Piucodicisconto, che consentono di aggiungere un ulteriore vantaggio all’acquisto on line con la promozione di un buono Amazon che rende lo shopping ancora più leggero. Per i patiti degli acquisti, poi, ci sono veri e propri trucchi da mettere in atto per approfittare sempre della migliore offerta.

Applicazioni e siti: carpe diem

Sono diversi, infatti, le app e i siti internet nati negli ultimi anni con l’obiettivo di alleggerire ulteriormente gli acquisti on line. Cosa fare? Essere sempre vigili per approfittare del momento e chiudere un vero e proprio affare. È quello, ad esempio, che si propone di fare CamelCamelCamel, un sistema di monitoraggio – che funziona solo va web e non dispone di un’estensione mobile – dei prezzi e delle offerte presenti su Amazon. Per accedere ai dati è necessario effettuare il log-in accedendo al proprio profilo Google o Facebook. È programmato per segnalare all’utente il momento giusto per effettuare un acquisto approfittando della migliore offerta. Il servizio di alert è soggetto alla registrazione da parte degli utenti degli articoli da monitorare. Tra le piattaforme di monitoraggio la più completa è senza dubbio Keepa Amazon Price Tracker. Due i servizi offerti: Offerte e Traccia. La prima sezione consente di avere sempre a portata di mano offerte e sconti della giornata, di essere sempre informato sugli affari delle 24 ore. Sono disponibili anche grafici relativi agli ultimi mesi che aiutano l’acquirente ad avere un qaudro completo prima di finalizzare l’acquisto. Il secondo servizio, invece, offre una vera e propria traccia dell’andamento dei prezzi del prodotto che si vuole acquistare. Uno strumento, a cui è possibile accedere loggandosi tramite Facebook o Google, utile per valutare il momento migliore in cui effettuare l’acquisto.

Tutte le app da scaricare

Anche le app sono sempre più tarate per rispondere alle esigenze dei maniaci dello shopping on line. Price Radar, ad esmepio, è disponibile solo per i possessori di dispositivi del mondo Apple, quelli sviluppati in iOS. È una app a  pagamento, costa meno di due euro, e consente all’utente di segnalare i prodotti da monitorare. La app è in grado di segnalare all’acquirente quando il prezzo dell’articolo è sceso al di sotto della soglia prescelta, favorendone l’acquisto. L’interfaccia è davvero user friendly, adatta anche a chi non gode di grande dimestichezza nella gestione del mobile. Tra le app da scaricare anche quella italianissima Prezzi Sotto Controllo, sviluppata da Mirko Cazzola. Monitora i prezzi dei principali siti di e-commerce italiani. All’accesso viene scelta la piattaforma da tenere sotto controllo, Amazon è tra queste. La app è gratuita ma l’acquisto della versione Pro consente di eliminare la pubblicità e di ricevere aggiornamenti relativi ai prezzi con una maggiore frequenza (ogni quattro ore).

Anna Capuano

NESSUN COMMENTO