gesema

Sciopero dei lavoratori della sezione ambientale GESEMA. Gli operai si sono recati, lunedì 12 settembre, presso il palazzo di città di Mercato San Severino. Alla base della protesta: 4 mensilità arretrate e la fase critica che la società sta attraversando

Lo avevano annunciato con una lettera il due settembre, e lunedì 12 hanno messo in pratica lo sciopero. I lavoratori, dipendenti dell’organizzazione FIADEL del comparto igiene ambientale della Gesema Ambiente e Patrimonio srl (società partecipata del Comune di Mercato San Severino) si sono ritrovati lunedì mattina al Palazzo di Città per esporre le proprie ragioni e protestare contro l’azienda.

Quest’ultima infatti è in crisi da tempo, tanto da non riuscire a pagare i propri operai: i lavoratori, tra le altre problematiche, non ricevono lo stipendio da quattro mesi e molti di loro rischiano di perdere il lavoro, con tutte le conseguenze che da questo deriva.

Nel frattempo, la città di Mercato San Severino e i suoi abitanti iniziano a riscontrare i primi disservizi per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti: una mansione dell’amministrazione comunale che è stata gestita sempre al meglio. Soprattutto per questo, i lavoratori si sono anche preoccupati di diffondere un comunicato tra i propri concittadini, nel quale appunto annunciavano lo sciopero (mettendoli in guardia dai disservizi derivanti da esso) e si scusavano con quelli che avevano già pagato due rate della Tari, la tassa sui rifiuti.

I lavoratori chiedono semplicemente chiarezza sulla situazione dell’azienda e reclamano gli stipendi che spettano loro, tutti costernati dalle circostanze venutesi a creare, anche perché la sezione ambiente di cui sono dipendenti risulta centrale nel buon funzionamento della macchina comunale.

sciopero
Operai Gesema in sciopero

Inoltre, nella giornata di ieri, si è svolto un incontro tra i dipendenti del comparto ambiente e manutenzione ed il Prefetto, al fine appunto di venire incontro alle richieste dei lavoratori.

Federica Ruggiero

CONDIVIDI

Studentessa di Scienze della Comunicazione (Editoria) all’Università degli studi di Salerno, 21 anni. Membro di Link Fisciano e Rete della Conoscenza.

Ancora non so cosa fare e chi diventare, quindi per ora mi limito a provare e ad iniziare a conoscere le cose che mi interessano e mi fanno stare bene: fotografia, libri, giornalismo, musica, grafica, politica, volontariato, arte, cultura.

Di recente, ho scoperto che amo volare.