Francesco Totti, quarant’anni e non dimostrarli

0
345

Il 27 Settembre 1976 veniva al mondo l’ottavo re di Roma, Francesco Totti. Una vita  sportiva e non solo, trascorsa indossando solo la casacca giallorossa. Non ha mai vacillato dinanzi a offerte milionarie provenienti da club esteri, in primis dal Real Madrid. Er Pupone, infatti, spesso ha pensato a quante vittorie non ha raggiunto rimanendo a Roma ma non c’è mai stato pentimento così forte da dire: “Se fossi andato al Real Madrid, avrei vinto tre Champions League, due Palloni d’oro e molte altre cose…avrei avuto più possibilità, senza dubbio. Ma preferisco quello che ho fatto. Anche se ho il rimpianto di non aver vinto due o tre scudetti in più“.

totti-bacia-coppa-del-mondo

Il buon Francesco, però, le sue soddisfazioni le ha avute, come la vittoria della coppa del mondo nel 2006, anche se in casa propria è diventato un’istituzione grazie a questi record che vi numeriamo, giusto per dargli l’onore che merita.

  1. 763 le gare ufficiali disputate in maglia giallorossa
  2.  306 le reti realizzate.
  3.  Nessuno, con la casacca della Roma addosso, ha giocato più gare in Serie A: Totti ne ha messe insieme, ad oggi, 605.
  4.  250, con quello realizzato su rigore contro il Torino, le reti in campionato.
  5.  Neanche nelle Coppe Europee esiste qualcuno che può vantare più presenze o più reti con la maglia della Roma: 98 apparizioni e 38 goal per lui.
  6.  Suo anche il record di stagioni disputate con la maglia della Roma (25, contando quella attuale)…
  7. le annate con la fascia da capitano al braccio (19).

Bisogna anche ricordare tutti i terribili infortuni superati vittoriosamente: uno fra tutti quello rimediato nel 2006 che ha rischiato di pregiudicarne la partecipazione ai mondiali. Il 10 più amato della storia Giallorossa è sempre stato un combattente, anzi, un gladiatore, ruolo che sente così suo da tatuarselo sul suo braccio forte, il destro, magico come il piede. La grandezza di questo campione non ridiede solo all’interno del rettangolo di gioco, viste le numerose opere di beneficienza di cui si è reso più volte protagonista.

totti-gioca-a-beach-volley

Passano gli anni ma il buon Francesco resta sempre il monarca di Trigoria, tanto da dover istruire gli altri ”romani de Roma” affinché lo imitino, o almeno ci provino, cosicché possa restare una colonna all’interno dello spogliatoio. AUGURI PUPONE! Altri cento di questi giorni! Tanto a quanto pare di smettere non ne hai proprio voglia e di questo passo saranno tante altre le decadi che festeggeremo insieme.

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteSmog, il 92% della popolazione mondiale è a rischio
Articolo successivo“Il segreto di Pulcinella”: primo docu-film sulla Terra dei Fuochi
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

NESSUN COMMENTO