Il weekend di Premier League appena trascorso, è stato davvero disastroso per i tecnici italiani. Claudio Ranieri, Antonio Conte, Francesco Guidolin e Walter Mazzarri, hanno infatti perso le rispettive partite, anche in modo abbastanza netto.

img_4541

Andiamo ad analizzare nel dettaglio quello che è successo:

RANIERI: Il campione in carica della Premier League ha perso 4-1 all’Old Traford contro il Manchester United di Jose Mourinho. La squadra del tecnico romano non è mai stata campo, avendo subito ben 4 gol in soli 45 minuti di gioco. Tre di questi 4 sono arrivati su palla inattiva. Questo fa capire come il Leicester City sia una squadra completamente diversa dall’anno scorso, in cui mancano attenzione, concentrazione e soprattutto lucidità nel gestire i momenti difficili della partita.

Insomma, dopo il sogno realizzato dello scorso anno, Ranieri dovrà essere bravo a tenere unito il gruppo che è ritornato alla brusca realtà.

CONTE: Antonio Conte, tecnico del Chelsea, è stato sconfitto dall’Arsenal di Wenger per 3-0. All’Emirates non c’è mai stata partita, visto che la squadra dell’allenatore francese ha risolto la pratica nel primo tempo, grazie alle reti siglate da Sanchez, Walcott ed Ozil. Per il coach italiano, alla sua prima esperienza in Premier League, non si sta mettendo benissimo. Dopo un avvio convincente, il suo Chelsea sta pagando tutte le insicurezze accumulate nella scorsa stagione, e un reparto difensivo molto deficitario, tanto è vero che la squadra londinese, in estate, ha cercato di prendere Leonardo Bonucci, difensore della Juventus, e Alessio Romagnoli, difensore del Milan, entrambi dichiarati incedibili dalle rispettive società.

GUIDOLIN: Per lo Swansea di Francesco Guidolin c’era il compito più arduo in questo turno di Premier League: affrontare il Manchester City di Pep Guardiola. Nonostante l’enorme differenza tecnica tra le compagini, la squadra gallese ha tenuto testa alla corazzata dello sceicco Mansour, piegandosi solo al 65’ del secondo tempo con il rigore di Aguero. La gara è finita 3-1 per il City, ma Guidolin può certamente essere soddisfatto della partita, anche se la classifica non fa dormire sogni tranquilli: solo 3 punti in 6 gare, con lo spettro della Championship che aleggia sui cigni.

MAZZARRI: il Watford della famiglia Pozzo, impegnato nel Monday Night contro il Burnley, viene sconfitto per 2-0, con le reti di Hendrick e Keane.  La squadra di Mazzarri non è mai entrata in partita e non è riuscita a prendersi la terza vittoria consecutiva, dopo i 3 punti conquistati contro West Ham e Manchester United. Il tecnico di San Vincenzo sta cercando di dare un’identità alla propria formazione, troppo altalenante nei risultati e nelle prestazioni.

Salvatore Cantone

https://www.youtube.com/watch?v=XD_x55ysBDo