Pompei Tower: gli scavi visti dall’alto

0
424
pompei

Un nuovo e interessante progetto è nato per la valorizzazione del territorio campano, precisamente a Pompei, sito archeologico di scavi, dove verrà installata una torre in cui i turisti potranno osservare le bellezze storiche dall’alto, la Pompei Tower, interamente di vetro con pilastri d’acciaio come sostegno e dotata sia di ascensore sia di scale, che affaccia su un imponente panorama in cui la montagna del Vesuvio risulta essere la grande protagonista.

171534799-4aa148f0-741c-4b3d-8fbc-8fbbd81abef7
il progetto della Tower Pompei di Aldo Capasso

Una struttura nuova, diversa, moderna: non avrà, infatti, la solita forma alta e longilinea di una torre, bensì somiglierà a un cono, proprio per ricordare l’imponente vulcano che si staglia all’orizzonte. Un’opera pensata e progettata dal docente di Tecnologie dell’Architettura dell’Università di Napoli Federico II, Aldo Capasso. Quest’idea fa parte del più ampio Grande Progetto Pompei, per il quale nel 2011 sono stati stanziati 100 milioni di euro per la rivalorizzazione del territorio archeologico.

e4f1cd29d6f474d5202586272880c9fe-jpg
Veduta di Pompei con il Vesuvio all’orizzonte

Per adesso resta solo sulla carta, ma sarebbe una grossa opportunità per il turismo campano e pompeiano e soprattutto una nuova risorsa di conoscenza: vedere gli scavi archeologici dall’alto, avendo una panoramica completa della città distrutta nel 79 d.c. dall’eruzione del Vesuvio. Chissà che in un futuro non troppo lontano possa essere realizzata questa bella iniziativa!

Maria Pisani

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteRobert Kubica potrebbe ritornare in F1
Articolo successivoCatalogna, cronaca di un referendum annunciato
Maria Pisani nasce a Napoli durante l'estate del 1993. Dopo aver conseguito il diploma presso il liceo socio-psico-pedagogico "A.Gentileschi", si iscrive alla facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università Federico II di Napoli. Laureanda in Lettere Moderne e aspirante insegnante di letteratura, ama l'arte, la mitologia, la musica italiana, e la sua città ma le piacerebbe visitare tutta l'Europa, la Russia e l'America latina.

NESSUN COMMENTO