Stazione di Afragola, la nuova “porta del Sud”

0
346
Afragola

Napoli – Riprendono i lavori della stazione di Afragola.

Il progetto fu già avviato nel 2003, poi i lavori furono interrotti, questi rimasero bloccati fino all’estate del 2015. Ora, il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Delrio, con la sua recente visita, ha riacceso i riflettori sulla questione.

I lavori sono ripartiti più veloci rispetto al passato. E’ stato ripreso il progetto architettonico iniziale, ideato dall’architetto anglo-irachena Zaha Hadid.

La Hadid, scomparsa recentemente, si è classificata come una dei 45 architetti più importanti del mondo. La realizzazione del suo progetto sarà anche un modo, dunque, per celebrarla.

L’architetto, vincendo un bando internazionale, presentò il progetto architettonico della nuova stazione di Afragola che comprendeva: una struttura a ponte che attraversa e collega i binari dell’alta velocità; una galleria pedonale che consisterà nel corpo centrale realizzato in calcestruzzo, metallo e vetro, lungo circa 350 metri, e consentirà di raggiungere i binariuna grande aerea commerciale al piano superiore; e infine, lungo il perimetro dell’intera stazione, un grande parco naturalistico e tecnologico.

Non solo migliorare i collegamenti della periferia nord di Napoli con la metropoli partenopea, ma anche facilitare gli spostamenti meridionali che ancora oggi sembrano essere quasi un “tour de force”. Infatti, la nuova stazione di Afragola faciliterà i collegamenti dell’alta velocità soprattutto verso la Calabria e Bari.

Un’impresa vantaggiosa, quindi, per i collegamenti campani e con il resto del Sud, ma anche una prestigiosa opera artistica e architettonica al pari della  nostrana pluripremiata stazione Toledo della Metro 1 di Napoli.

La nuova “porta del Sud” è stata addirittura soprannominata la nuova stazione che, stando ai nuovi programmi, dovrebbe terminare e essere attiva per giugno 2017.

“Dal primo giugno cambierà il modo di viaggiare nel Mezzogiorno con la fine dei lavori della stazione di Afragola che diventerà la vera porta del Sud, un’opera che segnerà la riqualificazione e il rilancio come punto di eccellenza dell’intera area a nord di Napoli”, commenta soddisfatto e impaziente il sindaco di Afragola, Domenico Tuccillo.

Afragola

Lucia Ciruzzi

CONDIVIDI
Articolo precedenteNobel per la letteratura 2016: chi vincerà?
Articolo successivoEffetto Champions: cade il City, stop per Ancelotti
Lucia Ciruzzi, classe '94. Convinzione cardine della mia vita è che alla base di ogni cosa debba esserci la curiosità, motore di tutto che spinge l'individuo in territori inesplorati e in cui mai si sarebbe immaginato di entrare. Proprio addentrandomi in questi territori nuovi ho scoperto la passione per la giocoleria e il mondo degli artisti di strada; da qui è nato l'hobby delle bolas, con cui ogni giorno mi esercito nel disperato tentativo di imparare qualcosa. La mia ambizione più grande è quella di diventare una giornalista; in particolar modo sogno di girare il mondo, zaino in spalla e all'avventura, e di scrivere di luoghi, culture e popoli. Da questo desiderio, naturalmente, la mia collaborazione al periodico Libero Pensiero, per il quale scrivo nelle sezioni "Napoli e aree locali" e "Cultura".

NESSUN COMMENTO