Intervista a Amleto De Vito: ”Il PD paga il caos delle primarie”

0
1397

Amleto De Vito è il più giovane consigliere di Municipalità del Comune di Napoli.
La redazione di Libero Pensiero News l’ha intervistato, IN ESCLUSIVA.
Di seguito l’intervista completa:

Sei il consigliere più giovane di Napoli. Come nasce questa tua passione per la politica?

La mia passione per la politica nasce circa 3/4 anni fa. Ho iniziato proprio dalla scuola, lo scorso anno sono stato rappresentante d’istituto del Siani. Ho deciso di candidarmi quasi per scommessa contro la vecchia classe dirigente, la quale ha commesso diversi errori. Con un po’ di buona volontà credo che noi giovani possiamo riscattarci

Il rapporto tra i giovani e il mondo della politica invece?

Durante la mia campagna elettorale ho avuto non poche difficoltà a rapportarmi con i giovani, in particolar modo con i neo diciottenni. Non vedo interesse per la cosa pubblica e questo mi provoca non poco dispiacere. Bisogna ripartire dalle scuole e credo che basandoci su principi di legalità e attivismo politico si possa creare un meccanismo di partecipazione attraverso associazioni, politiche giovanili delle quali sono anche commissario. Insomma i giovani devono essere parte attiva, non solo della Municipalità, ma anche del Comune

Perchè a Napoli manca il Forum dei Giovani?

Il Forum dei Giovani è un tema attualissimo. Nasce a livello regionale, ma esiste anche in tanti piccoli territori. Qualche settimana fa ho preso parte alla Festa dell’unità, organizzata dai GD, evento durante il quale è intervento il Segretario Regionale del Forum dei Giovani e si è discusso di creare un Forum cittadino

Come spieghi la crisi del PD in città?

C’è una netta differenza tra i GD e il PD. Il Partito Democratico, al momento paga il caos delle primarie dove sono stati candidati due leader, Bassolino e Valente, i quali sono stati sostenuti da diversi schieramenti ed hanno sostanzialmente spaccato ancor di più il partito

Che rapporto avete con il sindaco De Magistris e quali iniziative porterete avanti?

Il sindaco, De Magistris, durante il mandato dei 5 anni precedenti ha completamente dimenticato le periferie. L’amministrazione centrale e Comunale deve necessariamente investire a Ponticelli, Barra e Scampia. La rottura consumata tra De Magistris e Renzi sta portando inoltre nel baratro il Comune di Napoli, con il Bilancio che non è stato ancora approvato. Le istituzioni devono necessariamente collaborare tra loro

Recentemente sembra che De Magistris ha incontrato il Governo nazionale per discutere delle risorse per la città di Napoli ..

Speriamo ..

Si ringrazia per la collaborazione il Consigliere, Pasquale Di Guida e l’Assessore, Giovanni Pagano.

• Per restare in contatto e seguire tutte le attività del Consigliere dell’VIII Municipalità del Comune di Napoli Amleto De Vito CLICCA QUI

Pasquale De Laurentis
p.delaurentis@liberopensiero.eu

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’Italia si sveglia troppo tardi: contro la Spagna finisce 1-1
Articolo successivoPolonia: l’aborto del PiS
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO