San Giovanni a Teduccio, iniziano i corsi alla iOS Developer Academy

0
313

Hanno avuto inizio ieri i corsi nella prima iOS Developer Academy d’Europa inaugurata lo scorso 6 ottobre a San Giovanni a Teduccio. 

Tempi da record quelli riguardanti la iOS Developer Academy. Il progetto è stato infatti presentato per la prima volta nel gennaio scorso dal CEO di Apple,Tom Cooke e dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi. A maggio risale la firma del contratto e dopo soli quattro mesi c’è stata l’inaugurazione.

La iOS Developer Academy è la prima Apple Academy d’Europa, si trova a San Giovanni a Teduccio, una zona periferica della città di Napoli e nasce grazie alla collaborazione  tra la Apple e l’Università Federico II.

“La competizione è tosta e il livello alto: sono orgogliosa di voi”. Così Lisa Jackson, vice presidente Apple, parla agli studenti nell’Aula Magna dell’Academy. “Solo otto anni fa iniziava la rivoluzione delle applicazioni e ora ci sono tre milioni di developer registrati all’App Store in Europa che hanno dato vita ad oltre due milioni di app”.

“Di questi, 250 mila sono in Italia” continua la Jackson ed aggiunge: “Abbiamo creato un marketplace globale, ma il vero successo è stato far emergere il talento. Vi invito a trovare la vostra passione e a seguire il vostro entusiasmo e non vedo l’ora di vedere cosa uscirà da questa Academy”. 

I duecento studenti ammessi provengono da 11 regioni italiane diverse e da altre parti del mondo come il Madagascar e l’Olanda ed avranno il compito di acquisire le conoscenze e le competenze pratiche utili per lo sviluppo di App. Inoltre, sono stati suddivisi in due gruppi da 100: il primo è operativo da ieri, giorno in cui hanno avuto inizio i corsi fino a giugno 2017; il secondo sarà all’opera da gennaio fino a settembre 2017.

Nel primo semestre i corsi si concentreranno soprattutto sul migliorare le competenze degli studenti per quanto riguarda lo sviluppo software su iOS mentre, nel secondo semestre, si darà più spazio alla creazione di start up e progettazione di App. Queste ultime, una volta sviluppate, potranno entrare a far parte dell’App Store.

“Se Apple ha fatto questo investimento – spiega il sindaco di Napoli Luigi de Magistris – siamo convinti che Napoli sia una realtà in cui valga la pena investire. Non c’è più l’immagine dei rifiuti ma di una città vitale, competitiva, piena di giovani, che non si abbatte ed esprime competenze importanti. Questo cambiamento – conclude il primo cittadino– indica che Napoli sta andando forte nel mondo”.

Flora Visone

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl Napoli senza Milik: Sarri ed il falso nueve
Articolo successivoOspedale San Gennaro, cittadini attivi contro la chiusura
Flora scrive da sempre perché le riesce meglio che parlare. Studia Lettere moderne e lavora in una ludoteca. Poesia e bambini, due cose che, messe insieme, un po' la vita la migliorano. Non sa cosa vuol fare da grande ma sa quello che non vuole fare: arrendersi ad una realtà che non ti fa regali, dove il futuro tocca andarselo a prendere da soli.

NESSUN COMMENTO