Nemo, nessuno escluso stasera su RaiDue

0
343
Nemo

Nemo è il nome di uno dei nuovi programmi di RaiDue dell’era Dallatana.

Un prodotto particolare, acuto e potente. La voce unica per tutte le singole e piccole voci della nostra Italia. Il suo slogan è: “la realtà è fatta di storie e c’è un solo modo per raccontarle: viverle.”

Nemo – Nessuno Escluso è un programma di Alessandro Sortino e coprodotto da FremantleMedia Italia, in onda ogni mercoledì dal 12 ottobre alle 21.10.

Nemo racconta la realtà attraverso le storie delle persone, mettendo direttamente i protagonisti al centro di un racconto fatto sul campo dagli inviati che realizzeranno filmati esclusivi. Immagini e racconti che saranno la narrazione di un viaggio, la cronaca di “un’immersione” nella realtà. Raccontare, è questo quello che faranno ogni settimana i conduttori e gli inviati di Nemo – Nessuno Escluso.

Il tema della prima puntata è il futuro. In studio troveremo Enrico Lucci e la giornalista Valentina Petrini al loro debutto nelle vesti di conduttori e lo stand-up comedian Giorgio Montanini. Stili diversi al servizio di una nuova idea di programma, che mescola informazione e intrattenimento.

Lucci e Petrini, una inedita coppia di conduttori-inviati porteranno sul palco di Nemo – Nessuno Escluso l’esperienza di chi è abituato a stare sul campo e ad indagare. Del resto saranno gli autori anche di moltissimi servizi. Lucci stasera racconterà il mondo delle piccole Miss e le aspirazioni delle loro mamme.

Valentina Petrini, dalle trincee del Donbass, mostrerà una guerra di cui si parla sempre meno, quella tra Ucraina e Russia. Lo farà attraverso le parole di un gruppo di ragazzi italiani che combatte su quel fronte.

A seguire poi, un servizio di David Chierchini e Matteo Keffer su Juventa, la nave che salva i migranti e poi ancora “Welcome to Torbella”, un viaggio nella Gomorra di Roma, di Daniele Piervincenzi, e “Gioia Sia” di Selenia Orzella che indaga il rapporto tra i giovani e la religione.

Tra un servizio e l’altro, in uno studio moderno, caratterizzato da una lunga passerella e da una postazione musicale live, ci saranno ospiti sempre diversi che si racconteranno attraverso le loro esperienze personali.Uomini e donne ai quali è richiesto solo di raccontare e raccontarsi: scienziati e persone comuni, gente di spettacolo, scrittori e politici.

Tutti possono partecipare, perché a Nemo…nessuno è escluso.

Enrica Leone

CONDIVIDI
Articolo precedentePatto per Napoli, c’è l’accordo tra Comune e Palazzo Chigi
Articolo successivoMorto il premio Nobel Dario Fo
Mi chiamo Enrica Leone, sono nata a Lecco. Diplomata con maturità scientifica, ho intrapreso la carriera universitaria presso la facoltà di Giurisprudenza. Entusiasmo, iniziativa e dinamismo mi hanno da sempre spinto ad andare avanti nel lavoro così come nello studio. Adoro scrivere e questa passione mi ha portata ad intraprendere avventure di ogni genere per poter portare a casa interviste ed acquisire il giusto grado di esperienza, per rendere i miei articoli ancora più miei. Una passione che mi ha portata a pubblicare pochi mesi fa il mio primo romanzo: Basta avere coraggio, presso la casa editrice Arduino Sacco Editore. Non smetto mai di rincorrere i miei sogni ed il più delle volte questi diventano i miei obiettivi che cerco in tutti i modo di raggiungere. Alla scrittura, da poco tempo ho affiancato il lavoro di organizzatrice di eventi di beneficenza ed assistenza alla comunicazione. Mi piace il contatto con il pubblico. A detta di chi collabora con me, sono una persona estremamente precisa, metodica e puntuale. Attenta affinchè il compito affidatomi possa venir portato a termine nel miglior modo possibile e nel tempo necessario. Amo il cinema, la televisione (quella di qualità) e tutto ciò che ha a che fare con lo spettacolo ed è questo ciò di cui mi occupo.

NESSUN COMMENTO