Expected Goals: trend analysis Napoli – Roma

0
225

Nuovo appuntamento con gli Expected Goals del Napoli. Le stime sono di Micheal Caley, analista sportivo, che calcola il numero di gol che una squadra avrebbe dovuto segnare, in ragione dei tiri fatti, con le formule note ai lettori di Libero Pensiero. Nell’articolo un’infografica mostra la mappa di allocazione dei tiri di Napoli – Roma, mentre sono predisposte le curve di trend per i gol fatti del Napoli, con relativo confronto in Expected Goals.

L’anticipo della Serie A ha visto affrontarsi Napoli e Roma, due tra le squadre più forti del campionato, almeno sulla carta. In campo, invece, è stata una partita poco godibile, ove il fischio finale ha chiuso un angosciante entertainment, fatto di palle perse, ripartenze e calciatori infortunati. Questi, infatti, nonostante gli affaticamenti, hanno proseguito nel giocare perché il livello di calcio espresso era compassato. E’ però riduttivo concentrarsi solo sull’estetica dello spettacolo offerto. Come si è soliti sostenere sulle colonne di Libero Pensiero: senza analisi specifiche – supportate da dati – si ha solo un’altra opinione tra le tante.

Nel dettaglio, la Roma ha saputo sfruttare le proprie caratteristiche con il 50% di conversione dei tiri (nello specchio) in gol. Il Napoli ha avuto invece un tasso del 20%, grazie al gol di Koulibaly su 5 tiri in porta complessivi. E’ importante sottolineare il numero di blocchi della Roma, cioè 9, ai tiri degli azzurri. Il Napoli ha tirato di più, ma lo ha fatto statisticamente male. La Roma è stata cinica e ha vinto la gara. In figura la mappa dei tiri realizzata da Whoscored. (Attenzione: il Napoli è in arancione, la Roma è azzurra).

Whoscored xg map
Whoscored xg map

Il risultato statistico è di 1 – 2. La Roma ha meritato la vittoria, almeno in ragione delle scelte balistiche. Ad ogni modo ha raccolto più di quanto meritasse, infatti, oltre gli arrotondamenti, il Napoli si è fermato a 1.4 tiri vincenti, mentre la Roma a 2.2. Un range più sottile di quello reale. Obiettivo degli azzurri sarà quello di migliorare l’organizzazione offensiva al fine di dare più qualità alla propria vena realizzativa. D’altro canto, il campanello d’allarme è in difesa, dove la pressione difensiva latita e gli avversari – ancora una volta – riescono a tirare da posizioni (e in situazioni) con una elevata probabilità di conversione in gol che annulla le velleità di vittoria del Napoli. In figura il trend degli Expected Goals del Napoli.

Fabio Fin xg trend

Si può notare, grazie all’ausilio grafico, che la pendenza della retta rossa sia sempre più schiacciata nella parte conclusiva, corrispondente alle ultime gare di Serie A. L’appiattimento dei trend è sinonimo di cattivi risultati.

Fabio Fin

NESSUN COMMENTO