La protesta polacca passa al secondo round. Il 24 ottobre, in tutta la Polonia, si scenderà per le strade vestite e vestiti di nero.

Non è bastata la protesta del 3 ottobre. Questo risulta chiaro dalle dichiarazioni di Kaczyński in merito all’aborto. Come è chiaro che le donne polacche non intendono arretrare di un centimetro per quanto riguarda i propri diritti.  Infatti, attraverso Facebook, si sono già organizzate per tornare a far sentire la propria voce.

«Nie składamy parasolek» (Non chiudiamo gli ombrelli) è ormai diventato lo slogan ufficiale della protesta. Si riferisce alla pioggia sotto la quale si sono tenute diverse manifestazioni del 3 ottobre.

Cosa è successo dopo quella giornata? La proposta di legge è stata momentaneamente accantonata, ma altre organizzazioni come Głos dla życia stanno raccogliendo firme per altre proposte antiabortiste e lo stesso PiS, il partito di Kaczyński, ha in progetto di restringere il diritto all’aborto.

Dalla pagina Facebook viene chiarito che molta autonomia viene lasciata a livello locale. «Wasz teren – wasze zasady», come a dire “a casa vostra decidete voi”. Per esempio, viene precisato che l’evento principale di Varsavia si terrà in realtà domenica, con una raccolta di firme.

Le polacche e i polacchi scenderanno in piazza per dire “no”. No a cosa? Nella stessa pagina Facebook vengono riportati tre punti chiave: no al disprezzo e alla violenza nei confronti delle donne, no all’ingerenza della Chiesa nella politica, no alla politica nell’istruzione.

Tra i link utili segnalati alla fine dell’intervento spicca jestesmystrajkiemkobiet. In questo sito vengono raccolte le storie di chi partecipa alla protesta, che si possono mandare a herstory.osk@gmail.com.

Come era già successo con le manifestazioni del 3 ottobre, la protesta polacca sarà accompagnata da proteste di solidarietà in tutta Europa: Copenaghen, Reykjavik, Toronto, Berlino, Zurigo, Malmo, Bristol e Londra.

In Italia, a Roma è già organizzato un evento: lunedì, di fronte all’Ambasciata Polacca presso la Santa Sede, in via dei Delfini 16, dalle ore 17.00 alle 20.00. Questa la pagina Facebook di riferimento per la manifestazione romana.

Luca Ventura