Champions: tonfo City, goleade Arsenal e Bayern

0
171
Champions
Champions

Nella serata di ieri e di martedì si sono svolte le gare per il terzo turno della fase a gironi della Champions League. Tanti i match interessanti con molte reti e soprattutto qualche risultato inaspettato.

Andiamo a vedere nel dettaglio quanto accaduto:

NAPOLI, DOVE SEI? – Una delle sorprese più rilevanti di questa giornata di Champions è la sconfitta del Napoli contro i turchi del Besiktas. Gli azzurri, provenienti da 2 sconfitte in campionato, confermano il loro periodo negativo, facendosi battere in casa da Quaresma e compagni grazie alla doppietta di Aboubakar. La squadra di Sarri sta pagando non solo l’infortunio di Milik, ma anche lo scarso stato di forma di molti giocatori, su tutti Insigne e Jorginho. In ogni caso la squadra partenopea ha ancora la qualificazione dalla sua parte, essendo prima nel girone con 6 punti. Seguono il Besiktas con 5 e il Benfica a 4, che ha battuto a Kiev la Dinamo per 2-0.

L’altra italiana in Champions, la Juventus, ha vinto in casa del Lione per 1-0, mettendo una bella ipoteca sulla qualificazione. La partita per la squadra di Allegri non è stata facile, avendo subito più volte la compagine francese, ma Gianluigi Buffon ancora una volta ha dimostrato la sua grandezza, smentendo tutti i critici delle ultime settimane. La firma del gol bianconero è di Cuadrado, che ha segnato una grandissima rete dalla lunga distanza e soprattutto da posizione molto defilata.

Nell’altra partita del girone il Siviglia batte di misura la Dinamo Zagabria con la rete di Nasri, portandosi al primo posto insieme alla Juve a quota 7 punti.

Stessa identica situazione nel girone F, in cui Real Madrid e Borussia Dortmund sono appaiate a quota 7 punti. I blancos battono 5-1 il Legia, con Cristiano Ronaldo che curiosamente resta a secco anche se è autore di due assist. I tedeschi invece, battono in trasferta lo Sporting Lisbona con le reti di Aubameyang e Weigl.

ANCORA LEICESTER – Il sogno per il Leicester City (in Europa) non sembra voler finire. Gli uomini di Ranieri vincono la terza partita della loro storia in Champions (su 3 gare disputate), battendo il Copenaghen per 1-0 grazie alla rete di Mahrez. I campioni d’Inghilterra dopo il vantaggio soffrono, ma alla fine Schmeichel compie un intervento strepitoso che regala il punteggio pieno a Vardy e compagni. La qualificazione ormai è ad un passo, ma non ancora matematicamente certa dato che alle spalle del Leicester ci sono Copenaghen e Porto a quota 4 punti. Proprio i portoghesi hanno sconfitto i belgi del Bruges per 2-1 .

Nel girone E della Champions ci sono stati due pareggi: uno tra Leverkusen e Tottenham finito 0-0, e l’altro fra Cska e Monaco, finito 1-1. Girone molto equilibrato con Monaco capolista a 5 punti, Tottenham a 4, Leverkusen a 3 e infine il Cska Mosca a soli 2 punti.

BATOSTA GUARDIOLA – La partita più spettacolare di questo turno di Champions era sicuramente quella del Camp Nou tra il Barcellona e il Manchester City di Pep Guardiola. Il match è stato un monologo assoluto dei blaugrana, che hanno annichilito la squadra inglese grazie soprattutto alla tripletta di Lionel Messi, Championsritornato a pieno regime dopo l’infortunio. Il 4-0 finale è firmato da Neymar, che precedentemente aveva sbagliato un calcio di rigore. Insomma match senza storia, anche se bisogna sottolineare l’espulsione del portiere del City Bravo al 53’ del secondo tempo, che ha definitivamente annullato le residue speranze di recuperare il match da parte dei Citizens.

Oltre la tripletta di Messi c’è stata anche quella di Mesut Ozil. L’Arsenal ha battuto, infatti, 6-0 il Ludogorets con la tripletta del tedesco e i gol di Sanchez, Walcott e Chamberlain. Nell’altra gara del gruppo A vittoria rotonda del Psg che batte il Basilea per 3-0 al Parco dei Principi. A segno Di Maria, Lucas e Edinson Cavani su calcio di rigore. Infine nel girone D vittoria per Carlo Ancelotti con il suo Bayern Monaco, che vince 4-1 contro gli olandesi del Psv, con ancora a segno il giovane Kimmich. Nell’altra gara del gruppo, lAtletico Madrid fatica contro i russi del Rostov, ma alla fine porta a casa i 3 punti grazie alla marcatura di Ferreira Carrasco.

Salvatore Cantone

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl Napoli perde col Besiktas: è crisi
Articolo successivoMiércoles Negro: in migliaia hanno partecipato alla protesta #NiUnaMenos
Nato il 23/03/1990 a Napoli, ho frequentato il Liceo Scientifico “Elena Di Savoia” e successivamente mi sono iscritto alla facoltà di Economia e Commercio, in cui mi sono laureato nel giugno di quest’anno. Una delle mie passioni, oltre a viaggiare, è sicuramente lo sport, in particolare il calcio. Il mio sogno è quello di raccontarlo attraverso varie sfaccettature, perché ritengo lo sport un grande fenomeno di aggregazione sociale.

NESSUN COMMENTO