Quest’oggi dalle 18:00 alle 24:00 serata evento al Borgo Vergini, uno dei luoghi simbolo della Napoli antica. Visite guidate, tanta musica e percorsi gastronomici nella zona del borgo che, per l’occasione, diventerà ad esclusivo percorso pedonale.

Un gran bell’evento si terrà oggi, come dicevamo, al Borgo dei Vergini. Come comunicato dal sito del Comune di Napoli, il borgo farà da cornice ad un evento nato dall’impegno sinergico di cittadini, associazioni culturali, commercianti e tutti i soggetti del territorio organizzati in un nascente Comitato Borgo Vergini. La scelta del nome sottolinea l’impegno principale del Comitato: la valorizzazione del territorio e delle tante realtà virtuose che lo abitano.

Il Borgo dei Vergini è la porta naturale del Rione Sanità, ricco di monumenti e chiese di grande interesse storico, come anche di un sottosuolo i cui itinerari celano potenzialità ancora tutte da esplorare.

La serata di oggi sarà l’occasione in cui il Comitato Borgo Vergini potrà iniziare a dispiegare le proprie risorse, dando vita a manifestazioni di carattere culturale, artistico, musicale ed enogastronomico.

Lo scopo dell’evento sarà quello di rendere visibili alcune azioni che da tempo animano quel territorio e proporre un nuovo modello di “vivibilità” e “cura” dei luoghi.

Numerosi siti di interesse culturale saranno aperti al pubblico, in un fitto programma di percorsi guidati, a cui si abbineranno concerti e performance musicali. Gli esercizi commerciali del Borgo saranno aperti fino a tarda ora, per degustazioni di prodotti gastronomici locali ed esposizione di prodotti artigianali.

Le visite potranno essere prenotate sulla pagina facebook del Comitato Borgo Vergini e nell’evento dedicato, contattando le singole associazioni che gestiscono le strutture.

Un evento da non perdere, soprattutto per godersi questi immensi spazi ricchi di storia, allontanando per un po’ lo spettro della camorra.

Salvatore Annona

CONDIVIDI
Articolo precedenteSerie A pronta alla rivoluzione: nessuna partita in tv alle 15 di domenica
Articolo successivoLuigi Felaco: Riqualificare gli spazi verdi nelle scuole

Nato a Napoli nel 1975 vi ho vissuto fino ad oggi, senza mai emigrare. Dopo il diploma di geometra, ho conseguito la Laurea in Ingegneria Civile nel 2005 con tesi in Ingegneria Sismica. Ho una splendida famiglia con moglie e due splendidi figli. Attualmente esercito la libera professione e sono membro della Commissione Manutenzione e Recupero degli Edifici Industriali presso L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli.
Curioso sin dalla nascita, ho coltivato diverse passioni come la lettura e la grafica digitale.
Amo immensamente la musica e lo sport (in particolare il calcio ed il tennis).