A circa due mesi dal sisma che colpì i paesi di Amatrice, Accumoli e Arquata, le Brigate di Solidarietà Attiva (BSA) hanno bisogno di altri volontari, in particolare dopo il terremoto dello scorso 26 ottobre.

“Il nostro intervento è cresciuto con il passare delle settimane: una media giornaliera di 20 volontari e volontarie impiegate agli sportelli solidali di supporto alla popolazione, nelle staffette che coprono gran parte del cratere, nei vari i magazzini gestiti con le realtà del territorio dislocati nelle regioni interessate dal sisma e nel progetto di filiera solidale che vede ogni giorno aggiungersi nuovi agricoltori e allevatori. Sempre presenti non solo PER la gente, ma CON la gente, perché, come ribadiamo sempre in ogni intervento che mettiamo in atto, non pratichiamo solo assistenzialismo ma siamo una realtà che cerca di favorire i processi di autorganizzazione e di mutuo aiuto, ispirandosi ai principi di antifascismo, antirazzismo, anticapitalismo e antisessismo, spiegano le Brigate di Solidarietà Attiva sulla loro pagina facebook.

Per la candidatura bisogna accedere al sito Candidatura volontari BSA – terremoto 2016, dove vi saranno richiesti i dati personali e le vostre competenze.

Ilaria Cozzolino

CONDIVIDI
Articolo precedenteAcqua pubblica, calpestato il nostro SI
Articolo successivoI 5 trucchi per non fallire nel trading online
Ilaria Cozzolino nasce a Napoli il 24 novembre 1993. Dopo aver conseguito il diploma al Liceo Linguistico, continua il suo percorso di studi all'Accademia di Belle Arti di Napoli al corso di Fotografia-Cinema-Televisione. Dall'età di 21 anni espone come artista presso la galleria di arte contemporanea "A01" di Napoli e, in seguito, presso la Serrao Gallery di Parigi. Da marzo 2015 collabora come coordinatrice e redattrice per Libero Pensiero News.

NESSUN COMMENTO