Pomigliano avrà la sua Cittadella scolastica. Di Buono (Uds Pomigliano): ”Vittoria di tutti”

0
1120

Finalmente Pomigliano D’Arco avrà la sua Cittadella scolastica. Dopo oltre un anno e mezzo di tira e molla, nei giorni scorsi, la Città metropolitana di Napoli, attraverso il proprio sito internet ha fatto sapere che è stata aggiudicata la gara per la realizzazione della Cittadella scolastica.

Abbiamo intervistato il Coordinatore territoriale dell’Uds Pomigliano, Vincenzo Di Buono, per chiarire alcuni passaggi.
Di seguito l’intervista:

Ciao Vincenzo, dopo anni e anni di mobilitazione, gli studenti di Pomigliano D’Arco avranno finalmente la Cittadella Scolastica ..
Si, finalmente vengono premiati gli sforzi di noi studenti che non abbiamo mai smesso di credere in questo progetto. Questa è la vittoria di tutti

In cosa consiste il progetto Cittadella scolastica?
Come si può anche leggere dal sito istituzionale della Città metropolitana di Napoli, il progetto prevede la costruzione di quattro edifici destinati a due Istituti scolastici(Cantone ed Europa), suddivisi in biennio e triennio, di una palestra coperta ed un auditorium collegati tra loro da un “forum”: una vera e propria piazza coperta che rappresenterà uno spazio comune.
E’ prevista anche la costruzione di un campetto all’aperto con relativi spalti, aree di verde ed un parcheggio.
Saranno realizzate 102 aule normali e 20 speciali per una superficie di oltre 15.000 mq.
La palestra coperta avrà al piano terra un campo di basket e due campi di pallavolo oltre che 2 blocchi di servizi e docce (uno per Istituto). Il primo piano, invece sarà costituito da due sale ginniche.
L’area sportiva scoperta sarà composta da un campo di basket ed uno di pallavolo.
L’auditorium avrà una platea con 200 posti, un palco un back stage, servizi igienici e 2 biblioteche. Complessivamente è prevista una spesa di 17.657.038 euro, oltre IVA

C’è stato un momento in questi anni in cui avete pensato di non farcela?
In questi anni, a partire dalla primavera 2015, c’è stato un crescere di unione e forze attorno alla battaglia per la cittadella e l’edilizia scolastica a Pomigliano e la cosa ha sempre dato i suoi frutti, anche quando la burocrazia sembrava stesse per avere la meglio. Gli studenti di Pomigliano hanno dimostrato la loro compattezza anche e soprattutto in questo caso

Da responsabile degli studenti medi della base di Pomigliano dell’Uds, ti chiedo, quali saranno le prossime battaglie che porterete avanti?
A Pomigliano fino al 4 dicembre saremo impegnati insieme al “Comitato|Io Voto No” per una battaglia contro la riforma costituzionale con un corteo cittadino il 25 novembre a Pomigliano. In ogni caso saremo sempre attivi e attenti soprattutto su uno dei temi che ci ha sempre toccato da vicino, quello dell’edilizia per verificare il corretto andamento del progetto e risolvere i problemi delle altre scuole non coinvolte nel progetto

Pasquale De Laurentis
p.delaurentis@liberopensiero.eu

CONDIVIDI
Articolo precedenteVettel non sarà escluso dal gran premio del Brasile
Articolo successivoPer Radio Maria il terremoto “è un castigo divino” per le unioni civili?
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO