Il Liceo Artistico di Napoli in condizioni drammatiche

0
5323

Cornicioni pericolanti, pavimentazioni spaccate, infiltrazioni d’acqua al solaio, infissi che non chiudono e lastre di vetro frantumate.
E’ la drammatica situazione in cui versa, ormai da anni, lo storico Liceo Artistico di Napoli di Largo SS.Apostoli.

”Sono anni che denunciamo, prima alla Provincia, ora alla Città metropolitana – dice il Vicepreside Prof.Fabio Carotenuto – le condizioni critiche del Liceo.
Lo scorso 3 Febbraio 2016, infatti- prosegue – scrivemmo al sindaco metropolitano De Magistris per denunciare il grave ritardo nella riparazione degli ascensori della scuola, la mancata manutenzione dell’edificio scolastico e i gravi disagi per l’utenza, specie per i numerosi diversamente abili. Di tutte le problematiche elencate nella lettera sono stati riparati solo gli ascensori”.

ssapostoli2Il Prof aggiunge che da oltre 3 anni vengono richieste alle istituzioni competenti gli arredi per la scuola quantificabili in 110 sedie e 110 tavoli da disegno, ma di questi, allo stato attuale, non vi è traccia.
Una parte del cortile della scuola è recintata da due anni e non si sa per quanto tempo ancora resterà così.

Il Vicepreside poi aggiunge:”Ci vogliono diversi milioni di euro per ristrutturare l’intero plesso scolastico. Qualche tempo fa si è verificata la caduta di alcuni alberi, ma nessuno si è interessato. Ci sono diverse aule chiuse che non possiamo utilizzare perchè non sono a norma. Siamo basiti, poichè la nostra scuola, oltre ad essere un edificio storico è anche Demanio dello Stato e non riusciamo a comprendere perchè dal Governo nessuno interviene”.

La Città metropolitana, a Settembre interpellata, IN ESCLUSIVA, da Libero Pensiero News, per bocca del consigliere delegato all’edilizia scolastica e programmazione scolastica, Salvatore Pace CLICCA QUI confermava i 60 milioni di euro nel triennio del vecchio previsionale, dando assoluta priorità alla messa in sicurezza.
Onestamente 60 milioni di euro sembrano pochissimi se consideriamo le drammatiche condizioni in cui versano un pò tutte le scuole della città di Napoli e dell’area metropolitana.
E scuole sicure di Renzi sembra essere un lontano ricordo ..

Pasquale De Laurentis
p.delaurentis@liberopensiero.eu

CONDIVIDI
Articolo precedenteTerremoto: nuova scossa avvertita nelle Marche
Articolo successivoEntusiasmo Milan: viaggio nella cantera rossonera
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO