InstaBook, lo Shazam della lettura

0
1019

Andrea Spostato, Ronny Meringolo e Angelo Ragusa, tre ingegneri informatici di Acri (CS) accomunati dalla passione per la lettura, hanno sviluppato una nuova applicazione che funge da Book discovery, ossia in grado di risalire a un libro a partire da una citazione.

L’app in questione si chiama InstaBook, è assolutamente gratuita ed è scaricabile su GooglePlay a questo link. Gli sviluppatori hanno preso spunto da Shazam, servizio per telefoni cellulari basato sull’identificazione di un brano musicale attraverso una registrazione. La metodologia di ricerca è molto simile anche se nel caso di InstaBook bisogna digitare il testo nel campo di ricerca. In caso di pagamento è possibile sbloccare la ricerca tramite microfono, i temi e la rimozione dei banner pubblicitari.

L’applicazione offre anche altri servizi. La ricerca ed identificazione del brano dura soltanto qualche secondo e una volta terminata appare un nuova schermata dove sono presenti i risultati. Cliccandoci sopra è possibile leggere il titolo, l’autore, una breve descrizione e la valutazione degli utenti espressa in stelle. InstaBook consente, inoltre, di verificare la presenza e nel caso acquistare il libro su Google Books , proprone una classifica dei libri più in voga, evidenzia le ultime news in tema letterario e offre la possibilità di salvare le ricerche effettuate e condividere i libri sui social.

Un progetto tutto italiano di non poca rilevanza che permette agli amanti della lettura di essere costantemente aggiornati. L’unica pecca è che l’app è, purtroppo, disponibile soltanto per Andoid 4.1 e successivi e, pertanto, i possessori di dispositivi con sistemi operativi precedenti, iOS e Microsoft non potranno usufruirne.

Per maggiori informazioni visitare il sito: http://www.arandroid.altervista.org/

Vincenzo Nicoletti

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO