Un’Italia trascinata dai giovani batte il Liechtenstein

0
113
Liechtenstein Italia 0-4 di Salvatore Annona

Vittoria semplice e larga per l’undici azzurro che batte un Liechtenstein mai in partita. Veramente eccessivi i timori nel prepartita, dove Ventura invitava ad un cauto ottimismo.

Vittoria semplice e larga per l’undici azzurro che batte un Liechtenstein mai in partita. Veramente eccessivi i timori nel prepartita, dove Ventura invitava ad un cauto ottimismo.

In effetti la vittoria dell’Italia potrebbe essere considerata anche parzialmente positiva non essendo riuscita ad eguagliare lo score della Spagna contro la stessa formazione.

Non c’è stata storia, dunque, in un match che non ha nemmeno tanto da raccontare dal punto di vista tattico. Già alla fine del primo tempo gli azzurri erano in vantaggio di quattro reti siglate nell’ordine da: Belotti, Immobile, Candreva e di nuovo Belotti allo scadere del primo tempo.

Nella ripresa, complice il cambio modulo operato dal tecnico avversario, l’Italia non è riuscita ad offrire particolari spunti in attacco e, infatti, nella ripresa non si riesce più a violare la porta del Liechtenstein.

Piccola nota statistica e, forse, l’unica di rilievo: era da Italia-Malta dal 24/01/1987 che l’Italia non segnava 4 goal nel primo tempo (considerando tutte le competizioni).

Immobile e Belotti esultano dopo il goal, Liechtenstein Italia
Immobile e Belotti esultano dopo il goal

Comunque l’Italia vince e con i tre punti riaggancia la Spagna in vetta alla classifica del gruppo G delle fasi di qualificazione continentale.

Il prossimo appuntamento è per il 24 marzo del 2017 con Italia-Albania, sperando che almeno in quell’occasione non ci siano degli eccessivi timori.

Il Tabellino

LIECHTENSTEIN-ITALIA 0-4

LIECHTENSTEIN (4-1-4-1) Jehle 6 – Rechsteiner 6, Polverino 6, Kaufmann 5, Oehri 5 – Wieser 5 – Christen 5, Martin Büchel 5, Marcel Büchel 5, Burgmeier 6 – Salanovic 5.5.
ITALIA (4-2-4) Buffon 6 – Zappacosta 6, Bonucci 6, Romagnoli 6, De Sciglio 6 – Verratti 6, De Rossi 6.5 – Candreva 7 (29′ st Éder 5.5), Immobile 6.5 (36′ st Zaza 5), Belotti 7.5, Bonaventura 7 (22′ st Insigne 5).
ARBITRO: Bebek (Cro) 6.
RETI: 11′ pt Belotti, 12′ pt Immobile, 32′ st Candreva, 44′ pt Belotti
NOTE: ammonizioni per: Oehri, Kaufmann, Jehle.

Salvatore Annona

CONDIVIDI
Articolo precedenteUn caffè con la poesia sulla scia del vivere inimitabile
Articolo successivoLa Lokomotiv Flegrea cala il tris a Cardito
Nato a Napoli nel 1975 vi ho vissuto fino ad oggi, senza mai emigrare. Dopo il diploma di geometra, ho conseguito la Laurea in Ingegneria Civile nel 2005 con tesi in Ingegneria Sismica. Ho una splendida famiglia con moglie e due splendidi figli. Attualmente esercito la libera professione e sono membro della Commissione Manutenzione e Recupero degli Edifici Industriali presso L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli. Curioso sin dalla nascita, ho coltivato diverse passioni come la lettura e la grafica digitale. Amo immensamente la musica e lo sport (in particolare il calcio ed il tennis).

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO