A Sant’Antimo con Agorà un convegno per il “NO” al referendum
Agorà

A Sant’Antimo con Agorà un convegno per il “NO” al referendum

253
0

Il dibattito sul referendum costituzionale sta per entrare nelle settimane decisive che lo precedono. A breve, sabato 26 novembre, saranno ospiti di Agorà a Sant’Antimo il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e il professor Francesco De Martino dell’Università degli Studi del Molise, in un evento di sensibilizzazione al “NO” per il referendum del 4 dicembre.

Un incontro organizzato dall’associazione Agorà – Lavoro, Partecipazione e Libertà, che aprirà la serata nella rappresentanza del segretario, nonché consigliere comunale d’opposizione, Giuseppe Italia.

Verranno esposte le ragioni del “NO” alla proposta di modifica della costituzione del referendum del 4 dicembre, verso cui tutti siamo invitati a esprimerci. Un’idea che prende spunto dall’ultimo importante convegno organizzato dall’associazione Agorà, ancora col sindaco di Napoli De Magistris e l’allora primo cittadino di Bacoli Josi Della Ragione. In quei giorni (il 3 febbraio) tema caldo vi era il rapporto tra la città metropolitana e le periferie. Questa volta, invece, verrà affrontato un discorso che per la sua complessità richiederebbe sicuramente molto più tempo e applicazione. Ma che vale la pena trattare e portare soprattutto nelle periferie e a tutti gli strati della popolazione.

Domenica 2 Ottobre in piazza della Repubblica a Sant’Antimo vi fu l’inaugurazione del comitato “Sant’Antimo per il NO”. Dopo più di un mese da quel giorno il fine per cui esso era stato pensato si è concretamente trasformato in un’iniziativa trasparente e pubblica, per di più con ospiti d’eccezione.

L’associazione Agorà – Lavoro, Partecipazione e Libertà nasce a Sant’Antimo nel gennaio del 2013, distinguendosi per numerose attività di promozione sociale e politica sul territorio, ma soprattutto per la partecipazione dei giovani. Tra le ultime attività spicca la ‘giornata per il decoro urbano’ che ha lo scopo di ridare lustro ad alcune zone del paese lasciate nell’incuria, oltre che alle coscienze dei cittadini in primis.

Per maggiori informazioni: associazioneagora.org

a4ab6f7c-31df-4ea8-9aee-d5b30b89b74a

Nicola Puca

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi