Nei giorni scorsi abbiamo intervistato, in esclusiva, l’On.Valeria Valente, consigliere del comune di Napoli per il Partito Democratico, all’interno dell’iniziativa dell’Unione degli Universitari Napoli sul Referendum.

Perchè votare SI?
Questa Riforma Costituzionale, qualora dovesse vincere il SI, ci consentirà di avere uno stato che funziona meglio, più leggero, moderno al pari delle tante democrazie europee. Una democrazia che funziona meglio, significa rispettare di più i diritti dei cittadini

Cosa pensa delle dichiarazioni del Presidente De Luca sulla Bindi?
Il Presidente, spesso nelle cose che dice assume un linguaggio colorito, nel quale non mi rivedo. Credo che le sue parole siano state sbagliate, ma ha chiesto scusa, quindi la polemica è chiusa

Da poco ha assunto l’incarico di Consigliere Comunale. viste le difficoltà del suo partito (PD) pensa che anche attraverso la sua figura possa ricostruirsi il partito?
Penso che il PD vada ricostruito intorno ad un progetto ed un’idea di comunità e non attraverso me o altri. Credo che la vera sfida sia raccontare un’idea di città e di paese ai nostri elettori. Matteo Renzi lo sta facendo e quando il PD napoletano riuscirà a raccontare la nostra idea di Napoli forse tanti elettori che si sono allontanati, forse si riavvicineranno

Renzi si è speso molto sull’edilizia scolastica. Con la situazione drammatica che vivono la maggior parte delle scuole di Napoli e provincia cosa si sente di dire ai Presidi e agli studenti?
In qualità di Parlamentare mi sento assolutamente di sostenere l’azione di questo Governo, il quale ha fatto dell’edilizia scolastica un’assoluta priorità, svincolando i fondi dal Patto di Stabilità. Rispetto alla mia attività di consigliere comunale sono all’opposizione, ma prometto di incalzare questo sindaco sul tema

Pasquale De Laurentis
p.delaurentis@liberopensiero.eu

CONDIVIDI
Articolo precedenteAllarme Artico, +20° rispetto alla media
Articolo successivoAbu Dhabi, favola o catastrofe? La terza!
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO