Il film “Mary Madgalene” avrà come sfondo Napoli per le sue riprese.

Nei primi giorni di dicembre, infatti, la città diventerà la location principale per uno dei set più ricchi e suggestivi degli ultimi anni. Il kolossal americano, con protagonisti Joaquin Phoenix e Rooney Mara, racconterà la storia della più famosa seguace di Gesù: Maria Maddalena.

Tra le location scelte dalla produzione figurano Castel Sant’Elmo, la Galleria Borbonica e soprattutto Piazza del Plebiscito. L’Ippodromo di Agnano invece sarà occupato per tutta la durata delle riprese come campo-base per la troupe e gli attori. Sarà rievocata la scena della cacciata dei mercanti dal Tempio di Gerusalemme (il colonnato presente a Piazza del Plebiscito è perfetto perché molto simile a quello originale). In occasione delle riprese sono state scelte più di quattrocento comparse napoletane che figureranno nelle scene di massa.maria-2

Nell’unica foto ora disponibile si intravedono i due attori principali vestire i panni di Maria Maddalena (Mara) e Gesù Cristo (Phoenix) entrambi irriconoscibili a causa del trucco e dei costumi.

Il regista, Grath Davis, che oltre al capoluogo campano ha scelto anche Matera come principale location per il suo film, è arrivato per la prima volta in città nel marzo scorso e, in seguito ad accurati sopralluoghi, ha deciso di girare in quegli ambienti. Il progetto ovviamente è anche seguito dalla Film Commission della Regione Campania e dallo Studio Rapa.

L’assessorato alla Cultura, guidato da Nino Daniele, ha sponsorizzato il tutto spiegando le enormi potenzialità del progetto. Come è normale che sia Napoli non sarà presente nella pellicola. I suoi ambienti ricreeranno la città di Gerusalemme. Nonostante questo però è un vanto per la città partenopea avere la possibilità di chiamare a sé grandi produzioni di questo tipo. Così, anche se solo come sfondo, Napoli torna protagonista nel mondo del cinema nazionale e soprattutto internazionale.

Andrea Piretti

CONDIVIDI
Articolo precedenteAbu Dhabi, favola o catastrofe? La terza!
Articolo successivoTurchia: cosa resta della libertà di espressione?
Nato a Napoli il 12 dicembre 1990, subito dopo aver concluso gli studi scientifici mi sono interessato al mondo del cinema laureandomi presso l’Accademia delle Belle Arti di Napoli in Fotografia-cinema e televisione con una tesi sul Neorealismo e i fratelli Dardenne. Lavoro attualmente come sceneggiatore e regista, auto producendo i miei progetti ormai da più di tre anni.