Malerba, M5S: Improrogabile ispezione per messa in sicurezza della circumflegrea

0
627

Tommaso Malerba, Consigliere Regionale, portavoce del M5S in Regione Campania e componente della Commissione Trasporti, propone un’ispezione per comprendere quale sia realmente lo stato dei mezzi della circumflegrea che collegano Montesanto e Licola.

Queste le parole del Consigliere: Chiediamo con urgenza la messa in sicurezza della Circumflegrea. Siamo al secondo deragliamento in pochi mesi e non possiamo che esprimere preoccupazione per la tutela della sicurezza dei viaggiatori che ogni giorno si spostano sui treni della cumana”. Continua: “C’è un piano industriale della Eav? – chiediamo ai vertici – c’è un’idea di rilancio? S’interverrà sul materiale rotabile? quando verranno ammodernati i vettori?”.

Occorre fare chiarezza a questo punto anche con la convocazione di un consiglio regionale monotematico poiché a questo episodio bisogna aggiungere che un altro importantissimo asse come quello della Circumvesuviana attende la consegna dei nuovi treni sottoposti al riammodernamento”.

trasportiVogliamo una volta per tutte chiarezza e trasparenza – conclude il capogruppo – da tempo sollecitiamo, senza avere risultati, l’ex Firema affinché si possa accedere al cantiere e raccogliere notizie utili. E’ tempo di assumerci tutti delle responsabilità, noi per ciò che ci compete sul piano politico ed i vertici della società per quanto riguarda la parte gestionale”. A causare l’ultimo deragliamento, avvenuto lo scorso 21 novembre, potrebbe essere stato un cedimento del binario oppure del carrello, ammodernato circa cinque mesi fa. Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, dichiara che “va garantita la sicurezza agli utenti. Sono troppi gli episodi, è un campanello d’allarme che non va trascurato“.

Stefano Papa, Usb, afferma: «Quattro deragliamenti sul retto tracciato non sono nella norma, penso che si stia minimizzando un grosso rischio. A Grotta del Sole il treno si è appoggiato sulla scarpata, se si fosse fermato 2-3 metri più avanti sarebbe precipitato sotto. C’è chiaramente un problema tecnico, ma bisogna intervenire. Guidiamo in perenne tensione, abbiamo 18 rallentamenti sulla linea, siamo costretti a osservare in maniera rigida le regole visto l’elevato grado di pericolosità. La mia speranza è che, con l’intervento della magistratura, si faccia piena luce sulle cause dello sviamento».

Forte è la paura tra pendolari e viaggiatori, che ogni giorno utilizzano la circumflegrea per spostarsi sul territorio, rimasti fortunatamente illesi negli incidenti che si sono verificati in questi ultimi tempi.

Marta Buono

CONDIVIDI
Articolo precedenteScafati, il Riesame ha deciso: arresti per Aliberti e i Ridosso
Articolo successivoBlitz a Salerno, un duro colpo per la criminalità organizzata
Classe '90, cresce a Spello, in Umbria, e si diploma nel 2009 presso il Liceo delle Scienze Sociali di Foligno. A 19 anni si sposta a Roma, dove studia fotografia per due anni e si laurea successivamente in Lettere Moderne presso La Sapienza. Da ottobre 2015 si trova Napoli per continuare gli studi alla Federico II, dove intende seguire il corso magistrale in Organizzazione e Gestione del Patrimonio Culturale e Ambientale. Crede che nella vita ci sia una sola regola: fare il meno male possibile. Quella con Libero Pensiero News è la sua prima entusiasmante prova giornalistica.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO