Primi passi nel Forex trading: a cosa prestare attenzione

0
1465
Forex trading

Il Forex è uno dei settori più in voga negli ultimi anni. L’avvento dei broker autorizzati ha di fatto avvicinato molti ragazzi al mondo degli investimenti. Spesso, alcune pubblicità ingannevoli portano le persone su strade sbagliate. Passa a volte il messaggio che i guadagni siano sicuri per tutti e non ci siano rischi. Non è proprio così.

Chi fa trading sul forex può realizzare ottimi profitti, ma subite anche delle perdite. Oggi nessuno è in grado di garantire come si muoveranno i mercati. Non esistono trucchi o metodi miracolosi o algoritmi automatici in grado di far guadagnare nel Forex. Il trading online rappresenta una attività molto difficile che richiede competenze e preparazione. Per poter iniziare a investire serve studiare ed utilizzare gli strumenti giusti. Per questo motivo occorre fare un passo indietro per capire come muovere i primi passi nel forex trading.

Forex trading: cos’è ?

Se chiedessimo a molti ragazzi che investono cos’è il Forex, probabilmente riceveremmo delle risposte molto diverse tra loro. Questo avviene perchè moltissimi non hanno la più pallida idea di cosa sia veramente il Forex trading.

Con il termine Forex si fa riferimento ad una attività di scambio valute che avviene attraverso delle piattaforme elettroniche messe a disposizione da intermediari abilitati (broker). Un broker offre all’investitore la tecnologia (piattaforma) ed offre l’accesso ai mercati, ai titoli, alle valute trattenendo in cambio una piccolissima percentuale su ogni transazione. Per guadagnare è necessario essere preparati, conoscere le basi ed essere bravi nel capire in anticipo come si muoveranno i mercati finanziari. Per chi fosse carente come formazione consigliamo di leggere l’articolo Forex trading: cos’è e come funziona sul portale IlCorsivoQuotidiano. È una ottima guida introduttiva che spiega le basi in maniera molto semplice.

Queste considerazioni aiutano a capire che il Forex e più in generale il trading non devono essere affrontati come un gioco o come un divertimento. È possibile realizzare profitti, e questo è dimostrato dai tanti professionisti che si guadagnano da vivere investendo. Se si affronta però il mondo degli investimenti con la mentalità sbagliata si rischia solo di bruciare rapidamente il proprio capitale.

Utilizzare broker adatti

Per fare trading è necessario oltre che fondamentale creare un account presso uno dei broker regolamentati. In linea di massima si devono privilegiare i broker autorizzati dalla CONSOB anche se ci sono in Europa altre regolamentazioni come quelle Cysec e FCA.

Ad ogni modo è fondamentale usare solo piattaforme affidabili e sicure. Non basta questo, però, per avere successo. Una regola generale consiste nell’usare dei broker che si adattino alle proprie conoscenze. Usare il miglior broker in assoluto, pieno di funzionalità incomprensibili, sarebbe una scelta sbagliata. Conviene dunque iscriversi ad un broker adatto al proprio livello.

Ci sono infatti siti più adatti ai principianti che offrono corsi e centri formativi, altri invece che hanno strumenti più avanzati. La scelta del broker deve essere fatta partendo da questi aspetti e privilegiando i siti che danno guide gratuite, soprattutto se si è agli inizi. Prima di iscrivervi e versare denaro su un conto di trading assicuratevi che quel broker goda di una buona reputazione in rete. In fondo è sufficiente fare una ricerca su Google.

Partire da un conto demo

Altro aspetto a cui prestare la massima attenzione è la presenza dei conti demo. Alcuni broker offrono infatti la possibilità di provare in anticipo i propri servizi e non richiedono alcun deposito iniziale. La prova è costituita in generale da una versione dimostrativa della piattaforma che permette di fare delle simulazioni di operazioni sui mercati.

La piattaforma demo funziona esattamente come una reale, ma permette di operare solo con soldi virtuali. Dunque, sia le perdite che le operazioni profittevoli non generano alcuno spostamento di capitale. Bisogna fare attenzione a quei siti che richiedono obbligatoriamente un deposito iniziale alto, probabilmente sono poco seri se non consentono nemmeno di visionare i servizi che stanno vendendo.

È bene ricordare che il trading reale è ben diverso dalle simulazioni. Operando con il propri soldi entrano in gioco dei fattori psicologici che non sono presenti nelle demo. Conviene quindi investire nella propria formazione ed iniziare a fare trading solo quando si è pronti anche da un punto di vista mentale. È il percorso senza scorciatoie che tutti i trader professionisti hanno seguito prima di cominciare a vivere con i guadagni provenienti dai mercati.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO