“La croce si cancella con una normale gomma” è questa la denuncia da parte di alcuni cittadini in due seggi di Roma: Acilia e il quartiere La Pisana.

Come prima testimonianza abbiamo quella del vigile Alessandro Giglio:

“Questa mattina sono andato a votare al seggio di via Signorini, nella sezione 2185; mi sono accorto che le matite erano strane. Così ho provato a cancellare il segno che avevo fatto sulla scheda con la stessa gomma che c’era dall’altro lato della matita. Sorpresa:  il segno se n’è andato senza lasciare traccia. Ho denunciato la cosa al presidente del seggio che di tutta risposta mi ha detto: «Se non si fida, può venire a fare lo spoglio con noi». Ma che significa? Denuncerò questa illegalità ai carabinieri”.

Un’altra denuncia è partita anche da un’altra cittadina, nella sezione 1885 del seggio di via dei Torriani a Roma:

“Un signore è uscito dalla cabina dicendo che le matite erano cancellabili. Così sono andata a comprare una gomma da cancellare, sono entrata in cabina e ho fatto la prova. E’ tutto vero: il segno che ho fatto sulla scheda si è cancellato. Ho segnalato la vicenda al presidente del seggio, ai carabinieri, alla Prefettura. Mi hanno giurato che quelle sono le matite del ministero dell’Interno“.

Nicola Capussela