Le polemiche a cui si sta assistendo in questa giornata elettorale sono davvero numerose. Tanti i disordini per il caso delle matite ritenute “cancellabili” e non solo.

L’ultima polemica è stata provocata da una foto pubblicata dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi, sulla propria pagina Facebook.

La Raggi ha postato una propria foto che la ritrae nel momento in cui deposita la scheda chiusa nell’urna elettorale. Fin qui nulla di strano, se non il fatto di aver accompagnato l’immagine con questa didascalia: “#IoDicoNo e voi?”. Ecco il post:

Raggi

L’intenzione di voto palesato dalla sindaca ha scatenato tantissime polemiche, dovute al fatto che nel giorno delle votazioni bisognerebbe rispettare il famoso “silenzio elettorale”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCaos a Roma: scoperto uso di matite cancellabili
Articolo successivoAustria, Van der Bellen: “Mi auguro Renzi vinca il referendum”

Andrea Palumbo nasce in un piccolo paese dell’Alto Casertano. Laurea triennale in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II di Napoli. Attualmente studia Comunicazione Pubblica e Politica presso l’Università di Torino. A parte lo scrivere, ama la fotografia e il cibo in compagnia.

6 COMMENTI

  1. Raggi fuori posto dovunque la metti. . Una perfetta grullina . Testa di legno quanto basta x andar bene al puparo . Solo x marra e la muraro si è infervorata in modo abnorme . I debiti elettorali si pagano sempre ! ! ? ?

  2. Ne facesse una giusta! Sembra una ragazzina stupida e prepotente che non si è ancora resa conto dei doveri che il posto che ricopre le impone. Vergogna!

  3. Avete rotto le ….. e comunque voi che criticate sempre quello che fa VERGOGNATEVI!!!! dopo sei mesi che governa Roma cosa Vi aspettate, sindaci che ganno governato questa città è l hanno portata allo sfascio totale , ora Virginia i rebbi fare tutto in poco tempo, siete arroganti, maleducati voi del PD , lasciatela GOvernare !,,, forza Raggi sono con te e con voi

  4. i milioni di soldi nostri spese per la campagna del si quello si che e grave altro che la povera virginia.Dovremmo fare una denuncia e costringerli a restituirli.

Comments are closed.