Il lunch match tanto temuto da Maurizio Sarri si è rivelato una vera passeggiata per il Napoli che segna ben 5 goal a Cagliari con tripletta di Mertens.

Dopo la trionfale trasferta di Benfica, non era facile giocare con molta determinazione una gara importantissima come quella contro il Cagliari. La partita delle 12:30, inoltre, al Napoli non ha sempre portato fortuna, ma questa volta è andata benissimo per il team partenopeo che si è presentato ad inizio match con ben cinque calciatori diversi rrispetto ai titolari di Lisbona.

Il Napoli ha imposto sin dal primo minuto il proprio gioco ma è al 34′ che sblocca la gara con Mertens, che con una pregevole finta in area si libera del difensore e batte Storari.

Al 45′ grande colpo di testa di Insigne che vede opporsi un grande Storari che devia sulla traversa, ma è Hamsik che sulla ribattuta insacca molto agevolmente, trovando il goal n.105 nel Napoli, vicinissimo sia a Sallustro che ai 115 di Maradona.

Hamsik esulta dopo il suo goal n.105

Nella ripresa passano pochi minuti e, al 52′, Zielinski trova un gran goal con un tiro potentissimo su cui Storari anche stavolta non può nulla. Al minuto 70′ nonostante un pressing molto alto del Cagliari, il Napoli con quattro passaggi arriva in porta con il solito Mertens, che trova la sua seconda rete in questa partita. Il Cagliari sparisce completamente e Mertens non sbaglia l’occasione che gli viene concessa per il 5-0 e per la sua tripletta, che permetterà al nazionale belga di portare a casa il pallone della partita.

Una grande prova di forza e non solo un messaggio chiaro mandato alle concorrenti, ma anche un forte segnale di Sarri alla presidenza che chiedeva il cambio di modulo. Il tecnico ha però proseguito per la sua strada con ottimi risultati a quanto pare.

Le pagelle

Reina 6. Si gode un bel riposino dopo la delicata trasferta di Champions League. Si sveglia in occasione dei goal azzurri per esultare con i compagni.

Hysaj 7. Probabilmente la migliore partita disputata in questo arco di stagione, forse anche per la totale assenza di valide opposizioni, ma si è mostrato in gran forma.

Chiriches 6,5. Al posto di Albiol per esigenze di turn over, non fa rimpiangere lo spagnolo.

Koulibaly 6. Ottima gara macchiata da un’ingenua ammonizione ricevuta a seguito di un violento scontro di gioco inutile. Ancora ingenuità di Kalidou che si infortuna anche nell’occasione.

Strinic 6. Giornata ideale per lui che non spinge moltissimo. Forse un po’ troppo timido, non sale mai con la squadra nemmeno con il largo vantaggio. Ad ogni modo copre sempre puntualmente le poche incursioni avversarie.

Zielinski 7. In stato di grazia, sta trovando il goal in ogni partita: e che goal!

Hamsik 7,5. Il capitano è nell’anno della sua completa maturità, si avvicina sempre di più al record del grande Maradona. 105 volte a segno. Epico.

Jorginho 6,5. Quando la squadra gira bene ne beneficia anche lui. Ottima regia.

Insigne 7. Gli manca solo il goal, ma gioca benissimo. Abbandonati gli egoismi è diventato fondamentale per la squadra.

Mertens 8. Il migliore in campo. Poteva segnare anche altri due e ci ride su con Sarri al momento della sostituzione, fingendosi dispiaciuto. Complica la vita a Gabbiadini.

Callejon 7. A tutto campo. Prima che il Napoli sbloccasse aveva già macinato chilometri per appoggiare Strinic in difesa. Anche oggi la specialità della casa: gli inserimenti al limite del fuorigioco.

Salvatore Annona

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteEcco come si nomina il Presidente del Consiglio
Articolo successivoUn caffè con la poesia come ponte tra generazioni
Nato a Napoli nel 1975 vi ho vissuto fino ad oggi, senza mai emigrare. Dopo il diploma di geometra, ho conseguito la Laurea in Ingegneria Civile nel 2005 con tesi in Ingegneria Sismica. Ho una splendida famiglia con moglie e due splendidi figli. Attualmente esercito la libera professione e sono membro della Commissione Manutenzione e Recupero degli Edifici Industriali presso L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli. Curioso sin dalla nascita, ho coltivato diverse passioni come la lettura e la grafica digitale. Amo immensamente la musica e lo sport (in particolare il calcio ed il tennis).