Gira una nota audio sulla famosa applicazione di instant messaging, Whatsapp, che riguarda una donna che racconta di un possibile attentato al centro commerciale Campania.

La nota vocale parla del fratello della persona, raccontando che avrebbe trovato un portafogli nel famoso centro commerciale contenente 1500 euro. Questi soldi vengono restituiti al legittimo proprietario, il quale, dietro compenso vorrebbe gratificare loro del gesto, ma, la persona nella nota vocale racconta che gli amici rifiutano. A quel punto, questo individuo, di nazionalità araba avrebbe detto ai ragazzi di tenersi lontani dai centri commerciali, tra cui anche il “Campania”, perché nei giorni di Natale potrebbero essere attentati.

Ma è una bufala

Lo stesso Centro Commerciale Campania fa sapere: “A distanza di un anno esatto si ripete la bufala audio su whatsapp relativa ad un rischio attentati nelle gallerie del Centro Commerciale Campania. La voce ed il contenuto sono identici al dicembre 2015. Il Centro Commerciale Campania ribadisce che la notizia che sta girando sulla rete e sui social è completamente priva di fondamento. Invitiamo le testate on line, i blog ed i social che hanno pubblicato la bufala ad operare con immediatezza le smentite del caso con la stessa evidenza, in quanto si tratta di procurato allarme”.