Forex, trading online, broker, payout, opzioni binarie e chi più ne ha più ne metta; siamo ormai letteralmente bombardati da concetti e parole legate al mondo degli investimenti web. Internet ne è pieno.

Il prodotto che viene presentato abilmente in modo affascinante continua ad attrarre decine di migliaia di trader fai da te. Molti dei quali spesso si avvicinano al prodotto in modo superficiale.

Il forex è senza dubbio lo strumento che più di ogni altro ha vissuto questa tendenza al rialzo; un prodotto finanziario sulla cresta dell’onda ormai da anni. Un’opportunità di guadagno, per alcuni.

Per comprendere cos’è il forex dobbiamo partire dalla sua essenza. Stiamo parlando di uno dei mercati finanziari più grossi in termini di proporzioni; il luogo virtuale nel quale avviene lo scambio delle principali valute estere. E se un tempo in questo mercato operavano esclusivamente banche e altri soggetti facenti capo al settore della finanza, oggi il forex è stato sdoganato e può accedervi chiunque tramite la rete internet.

Tentare di trarre profitto quindi giocando sulle oscillazioni dei prezzi delle valute estere: fare compravendita andando a ricercare un plusvalore. Come la si voglia mettere, l’essenza del forex è quella. Un mercato non certo solido, anzi piuttosto volatile soprattutto in questo momento storico nel quale le principali valute mondiali sono sotto scacco e il loro valore fluttua liberamente.

Prima di iniziare a investire nel forex sarebbe bene quindi avere un po’ di esperienza e conoscenza dei mercati; sapere come questi si muovono è impossibile anche per i migliori broker e investitori. Ma certamente il forex resta un qualcosa che non si impara di certo; ma che comunque va affinato. Non stiamo parlando di una lingua straniera, di un gioco di carte o di uno strumento musicale da imparare ad utilizzare.

Negli investimenti non c’è una soglia di conoscenza oltre la quale si diventa assolutamente padroni del mezzo; anche la persona più erudita sul forex può comunque andare incontro ad una cantonata colossale.

In sostanza, il trading sul forex non è assolutamente una meta sicura dove poggiare soldi che si vogliano investire. Ecco perché è utile la conoscenza, capire su quali coppie di valute andare a puntare (nel forex si ragiona sempre in ottica di coppie, il valore di una rispetto ad un’altra, mai su una singola valuta). E tutto questo si ottiene con il tempo, affinando l’intuito così da capire per tempo dove il mercato si orienterà; e andando poi a puntare di conseguenza.

Ma di certezze ovviamente non ce ne sono. Sfruttare il più possibile le potenzialità della rete è il consiglio principale per chi si avvicini a questo mondo; guide online, corsi, pareri di esperti e di altri utenti. Quando non c’è una verità unica, la cosa migliore da fare è sentire il più possibile quello che gli altri hanno da dirci.

NESSUN COMMENTO