Partita ricca di emozioni a Firenze. Dopo essere passato in vantaggio due volte, il Napoli nel finale si trova addirittura sotto. Rimedia Gabbiadini su calcio di rigore all’ultimo istante. Con la Fiorentina è 3-3.

L’ultima partita del 2016 per entrambe le squadre. Tutte e due le formazioni sono chiamate alla vittoria: la Fiorentina in cerca di vittoria e con odore di esonero per Sousa a causa dei pessimi risultati ottenuti di recente dai viola; il Napoli a caccia della vittoria nella speranza di improbabili passi falsi di Roma (che ha battuto il Chievo in casa) e della Juventus, che intanto riposa perchè impegnata col Milan nella sfida di Supercoppa.

Parte benissimo il Napoli che con personalità impone subito il suo gioco ed al 24′ sblocca il punteggio con un gioiello di Lorenzo Insigne.

Stupenda la giocata del talentuoso attaccante azzurro che riceve palla nella sua consueta posizione, si libera sul destro e disegna una traiettoria perfetta nell’angolino opposto. Per Insigne si tratta del quinto goal nelle ultime partite di serie A.

Nella ripresa la Fiorentina pareggia su calcio di punizione di Bernardeschi che con un rimpallo molto fortunoso sulla schiena di Callejon spiazza Reina. Al minuto 68 un’ingenuità di Tomovic che stoppa maldestramente il pallone lanciando Mertens verso la porta dove non si lascia pregare e sigla la sua ottava rete nelle ultime tre gare. Neanche il tempo di godersi il vantaggio che i partenopei subiscono il gol del pareggio firmato da Bernardeschi con un gran tiro che batte Reina.

Grandi emozioni al Franchi,  che non terminano al secondo goal di Bernardeschi. All’82’ infatti è la Fiorentina che passa clamorosamente in vantaggio con un gran goal di Zarate, che su splendido assist di Bernardeschi trova il goal con un piatto destro al volo.

Disappunto sulla panchina azzurra dove Sarri non crede ai suoi occhi: la sua squadra si ritrova addirittura in svantaggio nonostante la grande prestazione.

Per fortuna del Napoli è il nuovo entrato Gabbiadini che, su calcio di rigore fischiato per un nettissimo fallo su Mertens, segna il goal del pareggio.

Gran bella partita al Franchi che lascia scontente, però, entrambe le squadre.

Le pagelle.

Reina 5,5. Probabilmente responsabile sul secondo goal di Bernardeschi. Rientrava rapidamente tra i pali.

Ghoulam 5,5. Probabilmente stanco, ha lasciato troppo campo e gioco al vivacissimo e bravissimo Chiesa.

Albiol 6. Non ha particolari colpe sui tre goal della Fiorentina.

Chiriches 6. Sostituito da Maksimovic a causa di un infortunio.

Maksimovic 4,5. Entra male in partita. Arriva dalle sue indecisioni il goal di Zarate che cambia la partita.

Hysaj 5.5. Non è al meglio.

Diawara 6. Meno propositivo del solito, causa anche della buona organizzazione a centrocampo della Fiorentina.

Hamsik 6. Ha meno spazi in questa gara ma si muove comunque benissimo.

Zielinski 6. Anche per lui leggera sofferenza nella gabbia di centrocampo viola.

Insigne 7. Goal capolavoro e anche tante occasioni soprattutto nella prima frazione.

Mertens 7. Bel goal e si procura il rigore del pareggio.

Callejon 6.  Solito gran lavoro di cucitura dei reparti. Questa volta incide poco con la specialità della casa.

Gabbiadini 6,5. Non era facile andare a battere quel calcio di rigore. Si è preso la responsabilità di batterlo e ha salvato la squadra da una sconfitta clamorosa.

Salvatore Annona

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteE mo’ a Cava addo nasce u’ bambiniell?
Articolo successivoL’Infinito di Leopardi naufraga a Bologna

Nato a Napoli nel 1975 vi ho vissuto fino ad oggi, senza mai emigrare. Dopo il diploma di geometra, ho conseguito la Laurea in Ingegneria Civile nel 2005 con tesi in Ingegneria Sismica. Ho una splendida famiglia con moglie e due splendidi figli. Attualmente esercito la libera professione e sono membro della Commissione Manutenzione e Recupero degli Edifici Industriali presso L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli.
Curioso sin dalla nascita, ho coltivato diverse passioni come la lettura e la grafica digitale.
Amo immensamente la musica e lo sport (in particolare il calcio ed il tennis).