Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania, ha tirato le somme sui traguardi raggiunti durante l’anno 2016.

In 117 pagine – Un anno per la Campania – il Presidente ha presentato il suo bilancio. Il discorso di fine anno ai giornalisti presenti alla conferenza è durato circa 50 minuti.

“Il bilancio politico è rappresentato dai fatti concreti, tutto il resto sono struffoli”, ha risposto così De Luca a chi ha domandato del suo operato durante l’anno ormai passato. Non perde, inoltre, occasione per annunciare il programma che intenderà seguire nell’anno nuovo:

“Farò una battaglia perché il governo avvii un piano per il lavoro nel Sud. Nel 2017 apriremo un confronto e se necessario una sfida con il nuovo governo per il lavoro dei giovani”.

Attraverso una nota stampa, Vincenzo De Luca delinea la storia del suo operato, annotando tutto ciò che ritiene attuabile per il 2017:

“Riteniamo che sia una prova di correttezza e di trasparenza presentare ai nostri concittadini il bilancio di un anno di lavoro, perché ognuno possa conoscere e valutare direttamente i risultati del governo regionale”.

Nel dettaglio, si legge: “È stato l’anno delle grandi sfide. Abbiamo avviato, finalmente, la rimozione delle eco-balle e il lavoro di bonifica di tutte le aree inquinate. Si è avviato il risanamento e la riorganizzazione del trasporto pubblico. Si sono aperte strutture ospedaliere e si sono eliminate le barelle dai corridoi. Si è dato sostegno ai disabili. Sono stati nominati in due settimane tutti i direttori generali. Riaperti cantieri chiusi da anni; approvate leggi importantissime (per la gestione delle acque, per i rifiuti, per il cinema, per lo spettacolo). Si è dato un aiuto alle imprese e ai senza lavoro. Si sono garantite – dichiara – le borse di studio ai meritevoli. Si è garantito il trasporto gratuito agli studenti. Si sono garantiti servizi di sicurezza nei quartieri, con l’installazione di videocamere. Si è impostato tutto il programma per l’utilizzo pieno dei fondi europei. Uno sforzo gigantesco per garantire civiltà, solidarietà, lavoro”.

Il Presidente De Luca, infine, conclude così:

“Avvertiamo, nelle nostre famiglie, una esigenza crescente di sicurezza, di serenità. Abbiamo fatto e faremo di tutto per corrispondere a questa esigenza, e per offrire ai nostri giovani una speranza di lavoro e di vita dignitosa”.

Simona Pietropaolo

NESSUN COMMENTO