Prendere la vita con filosofia ci aiuta a raggiungere obiettivi altrimenti inarrivabili. Imparare a vivere e ad affrontare gli eventi e tutto ciò che ci circonda con maggiore leggerezza è fondamentale. Oggi vi proponiamo qualche consiglio da poter seguire per provare a trascorrere un 2017 con più quiete:

  • Rallenta, fai di meno: c’è bisogno di godere al massimo qualsiasi momento della vita. Bisogna optare per il single tasking invece che per il multi tasking: così facendo si focalizza la propria attenzione su singoli obiettivi evitando il loro sovrapporsi.

  • Vivendo la vita con maggiore calma si riesce anche ad essere più presenti e maggiormente consapevoli di ciò che si fa evitando di pensare sempre a ciò che c’è da fare o ciò che si potrebbe fare.

  • Il relax implica anche una momentanea sconnessione dal mondo.  Le tecnologie spesso distraggono da ciò che ci circonda e pertanto è bene distaccarsi da esse. Spesso tra ragazzi c’è l’alienazione dal mondo circostante che non solo non permette interazioni tra loro, ma spesso li lascia assorti nei propri pensieri. Mantenere il focus sulle persone anzichè sul proprio pc o smarthphone aiuta a vivere meglio.

  • Godere dei piccoli piaceri quotidiani, come ad esempio i pasti, è importante per la propria serenità. Bisogna mangiare lentamente apprezzando e non divorando ciò che ci viene servito e soprattutto non mischiando più gusti.

  • La vita frenetica che ormai si vive non fa godere quasi più di nulla. Bisogna trovare piacere nelle cose semplici come ad esempio scambiare due chiacchiere o fare una passeggiata con i propri amici e parenti.

  • E’ di vitale importanza vivere a contatto con la natura. Un’ escursione in montagna o una camminata in un bosco aiuta l’organismo a respirare aria pulita e a sentirsi in pace con se stessi.

Detto questo vi auguro un buon 2017 e soprattutto una vita più calma e piacevole!

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteDieci cattivi propositi per il 2017
Articolo successivoPesci polari, allerta nei fondali libanesi
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.