Napoli – Nessuna responsabilità legale della New Edenlandia nel caso del sequestro per mancata autorizzazione che ha interessato le aree del Villaggio natalizio di Babbo Natale, a cui sono stati apposti i sigilli lo scorso 1 dicembre a soli quattro giorni dalla riapertura del Parco divertimenti.

Apertura abusiva di luoghi di pubblico divertimento ed interesse l’ipotesi di accusa che diede il via alle indagini sulla Srl promotrice del Villaggio di Babbo Natale ospitato all’interno del grande Parco napoletano poi sottoposto al sequestro.

La sentenza arriva dal PM Caroppoli che ha disposto il dissequestro delle aree sigillate e avviato una richiesta di archiviazione per Pasquale Marrazzo che sarà valutata poi dal gip coinvolto in quanto amministratore delegato della New Edenlandia.

Accolta dunque la tesi della difesa dei legali della struttura Andrea Imperato e Claudio Labruna che sin da subito hanno dichiarato l’estraneità alla vicenda in cui è stata coinvolta la Srl promotrice del Villaggio natalizio e la totale regolarità della struttura.

Dopo lo spiacevole caso giudiziario la New Edenlandia si appresta a riaprire i battenti.

Rosaria Ferrara

NESSUN COMMENTO