“Hai il mio arco”, avrebbe detto Kyle Korver a Tyron Lue se fossimo in un libro di Tolkien. Lo specialista da fuori, ex detentore del record di triple segnate in partite consecutive (127, dal 4 novembre 2012 al 2 marzo 2014), è a tutti gli effetti un nuovo giocatore dei Cleveland Cavaliers. I campioni in carica erano infatti  da tempo alla ricerca di un sostituto di Jr Smith, il cui infortunio lo terrà fuori probabilmente fino ai primi di aprile. Nella trade ufficializzata nella notte sono coinvolti Mo Williams e Mike Dunleavy, che arriveranno ad Atlanta insieme ad una prima scelta protetta per il draft 2019. Per permettere ciò, dal momento che la NBA nega la possibilità ad una franchigia di liberarsi di due scelte al primo turno in stagioni consecutive, in un accordo separato, i Cavs hanno mandato a Portland la loro scelta al primo giro 2017 in cambio di quella del 2018.

Il veterano NBA ha parlato dell’accordo ai microfoni della stampa, dopo la vittoria dei suoi ormai ex Hawks contro i New Orleans Pelicans. Korver, pur sapendo che non sarebbe stato della panchina, ha comunque voluto indossare la pettorina e svolgere il normale workout pre-gara.

“Ci sono molte emozioni in ballo in questo momento, è dura lasciare Atlanta. Tanti amici, relazioni. È dove ho giocato il migliore basket della mia carriera. È dove sono nati i miei figli”, ha dichiarato Korver. “Naturalmente per me è una grande opportunità andare a Cleveland. Sono molto eccitato per questo. Ma ci sono molte persone a cui tengo molto che mi mancheranno”.

Korver è entrato nell’ultimo anno del suo contratto da 5.2 milioni di dollari e sta avendo una media di 9.5 punti a partita con il 40% da tre. La decisione degli Hawks è arrivata poco dopo il via libera che porterà lontano da Atlanta anche l’All Star Paul Millsap e Thabo Sefolosha, anche loro saranno free-agent a fine stagione.

 

Michele Di Mauro

NESSUN COMMENTO