Benvenuto 2017  e, soprattutto, bentornata Serie A!  Torna alle 20,45 il Napoli, impegnato allo Stadio San Paolo contro la Sampdoria. Gli azzurri vogliono cominciare al meglio l’anno e ripetere quanto di buono fatto nel mese di dicembre ( 4 vittorie in 5 gare tra Champions e Serie A).  I blucerchiati non vincono da 3 partite( l’ultima volta fu con il Torino in casa )

QUI NAPOLI: A Napoli si respira un clima diverso rispetto a quello di qualche mese fa. E’ trepidante in città l’attesa per la partita col Real Madrid. Esauriti in poche ore i tagliandi (circa 41 mila) dei settori più popolari (Distinti e Curve). Grande entusiasmo per l’arrivo di Leonardo Pavoletti , giocatore che, almeno caratterialmente, ha già colpito positivamente buona parte della tifoseria e che di certo potrà dare una grande mano alla causa azzurra. Il Pavoloso è stato, inoltre, già convocato da Sarri, che però difficilmente stasera lo schiererà. Da non dimenticare, però, l’ottimo momento di Dries Mertens che dovrà ripetere in questo nuovo anno quanto di buono fatto in quello passato. Il folletto belga  è in una condizione magnifica ( 8 gol in 3 gare, 9 in 4 se si considera anche la partita dwl “Da Luz” col Benfica)  e proprio per questo domani Sarri si affiderà a lui, posizionandolo al centro del tridente leggero con Insigne e Callejon. Tra tante note positive spicca però un neo, quello della mentalità. Il 2017 dovrà essere l’anno di maturità per un Napoli  che gioca un gran calcio, ma che troppo spesso  commette errori grossolani e cali di concentrazione, mettendo a repentaglio intere partite.

Emergenza in difesa per Sarri, che non avrà  Koulibaly infortunato e  Albiol squalificato. Chiriches tenta il recupero dopo il fastidio accusato col Torino.  Probabile dunque l’impiego dell’inedita coppia Maksimovic-Tonelli, con il secondo pronto a fare il suo esordio in maglia azzurra.

Sarri ha, poi, parlato in conferenza stampa , alla vigilia della partita con la squadra blucerchiata: “ Abbiamo lavorato anche troppo,  dato il poco tempo che abbiamo a disposizione per preparare le partite. Domani mi aspetto una crescita mentale della squadra.”  Il tecnico toscano è rimasto molto felice dell’arrivo di Pavoletti, che, almeno domani, difficilmente vedrà il campo: “ Ha caratteristiche diverse rispetto ai nostri attaccanti. Sono certo che potrà essere molto utile nel corso della stagione.” Parole di stima,inoltre, per Giampaolo, suo successore all’Empoli la scorsa stagione, ora attuale tecnico della Sampdoria:” E’ un allenatore che ho sempre ammirato molto . La Sampdoria ha grandi qualità. E’ molto pericolosa in avanti e molto organizzata in difesa.  Sarà una partita difficile”

Sempre alla vigilia ai microfoni de il “CorrieredellosportTV” ha parlato Aurelio De Laurentiis  , che oltre ad esaltare le doti del neo-acquisto Pavoletti, annunciare (senza fare  nomi) l’acquisto di 2 o 3 calciatori che saranno ufficializzati a fine stagione e ad auspicare un cambiamento della legge Melandri, ha lanciato una suggestiva idea sul campionato, auspicata anche  dal presidente della Juventus Andrea  Agnelli :” Sono d’accordo con il mio amico Agnelli. Potevamo giocare anche noi a Natale come hanno fatto in Inghilterra , allungando magari la sosta e il mercato e facendo un ritiro qui , alle Maldive, dove il clima è favorevole e  preparandoci con avversarie nemmeno troppo impegnative.”

QUI SAMPDORIA:  La formazione blucerchiata arriva determinata alla sfida del San Paolo, pronta ad invertire la rotta , di un Dicembre tutt’altro che positivo.  Per farlo Giampaolo si affida al tandem, formato da Muriel , a Novembre accostato spesso al Napoli, e Quagliarella,  il grande ex di turno.

Giampaolo
Giampaolo

Profondo rispetto per il Napoli e proprio per questo massimo impegno e nessun timore, come affermato dallo stesso Giampaolo nella conferenza stampa della vigilia:” Il Napoli gioca il miglior calcio in Italia e non solo. Per noi sarà un banco di prova durissimo e per questo molto stimolante. Dovremmo essere in partita fino al 95’ […] Se non avremo l’approccio giusto alla partita loro ci faranno 3 gol già nei primi minuti. Dovremo  essere davvero molto attenti e concentrati.

Buona la primissima impressione sul nuovo acquisto   Bereszynski: ” Mi sembra davvero un grande professionista. Tatticamente lo conosco  da soli 3 giorni  ma posso dire che si sta impegnando molto e questo è già importante.” Conclusione con battuta sul duello a distanza tra lui e Sarri ed ennesimo  encomiastico elogio all’allenatore , suo predecessore ad Empoli  : ” Il vero duello è tra i due produttori cinematografici non tra me e Sarri (ride ndr).  Lui è tra i migliori allenatori d’Europa e veder giocare il Napoli è molto divertente.

Fonte immagini in evidenza:  http://www.sscnapoli.it

Fonte immagine allegato: http://www.sampdoria.it/

Giovanni Ruoppo