Pomigliano D’Arco (Na) — Nelle sale de La Feltrinelli Point – La Distilleria fervono i preparativi per la mostra ‘I colori della poesia’ che, giunta alla sua terza edizione, torna a esibire la bellezza delle arti che si intersecano, ottenendo quest’anno oltre che il patrocinio del comune pomiglianese, anche quello della Regione Campania.

i colori della poesia Nuovamente in collaborazione con l’Archivio monografico dell’Arte Italiana e con il contributo del Circolo Letterario Anastasiano, dell’Associazione Clarae Musae e  della Fondazione Ad Astra, gli organizzatori Mario Volpe e Annamaria Pianese inaugureranno la rassegna Venerdì 13 Gennaio alle ore 17:30. Tante le conferme e numerose anche le novità per dieci giorni all’insegna della Cultura: grazie alle opere di scultori, pittori e fotografi, e alla lettura dei versi più belli di noti poeti, si cercherà di coinvolgere i visitatori nel tentativo di toccar con cuore e mano la poliedricità del reale, di cogliere i mille colori che imbrattano le tele dell’essere.

Non mancheranno le esibizioni degli allievi della Pomigliano Danza, con i cui maestri Mario e Annamaria hanno instaurato un vero e proprio sodalizio artistico, dimostrando ancora una volta quanto possano viaggiar di pari passo l’espressione corporea e l’eco della parola.

Per quanto riguarda i reading poetici, son certamente da segnar in agenda gli appuntamenti con Bruno Galluccio, Raffaele Urraro e Davide Rondoni, fissati rispettivamente per il 16, il 18 e il 20 Gennaio.

Cospicua, infine, sarà la partecipazione delle scuole, in particolar del Liceo Torricelli di Somma Vesuviana e del Liceo Imbriani di Pomigliano: come ha più volte sottolineato Mario nel corso degli eventi da lui organizzati, è sempre bene puntare i riflettori sui giovani e  accompagnarli lungo le vie di un mondo che serba in loro la speranza di essere ingentilito.

Anna Gilda Scafaro

CONDIVIDI
Articolo precedenteNola, interviene De Luca: “Avviare le procedure di licenziamento”
Articolo successivoOspedale di Nola, il commento del sindaco

Laureata in Lettere Moderne e specializzanda in Filologia Moderna presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, Anna Gilda Scafaro aspira a diventare una buona insegnante e una valida giornalista. Appassionata di scrittura e amante dei libri, nutre un forte interesse per l’Arte in tutte le sue sfaccettature più belle e complicate. Sogna di visitare i più rinomati musei europei e mondiali e di viaggiare alla scoperta delle storie più arcane e affascinanti che si celano nel cuore delle grandi e piccole città. Attualmente scrive per Libero Pensiero News, occupandosi della sezione Cultura.