“Parole di Memoria” è la rassegna che il 10 gennaio 2017 è partita per il quinto anno consecutivo al Cinema Teatro Pierrot di Ponticelli, quartiere della periferia est di Napoli.

“Parole di Memoria” è organizzata dall’associazione no profit Arci Movie con il patrocinio del Comune di Napoli e la collaborazione dell’Istituto Campano di Storia della Resistenza, Anpi Napoli e l’Associazione Amicizia Ebraico-Cristiana.

La rassegna è dedicata agli alunni della periferia di Ponticelli delle scuole medie e superiori ed è volta a sensibilizzare i giovani e le scuole verso la tematica della memoria e del ricordo, partendo dalla Shoah e dalle stragi compiute durante la seconda guerra mondiale fino ad arrivare alla quotidianità, purtroppo ricca di eventi razzisti, tra cui  la discriminazione etnica e religiosa.

"Parole di Memoria" - Programma
“Parole di Memoria” – Programma

“Parole di Memoria “ è partita martedì 10 gennaio 2017 e resterà al Pierrot fino alla fine del mese: ad aprirne l’evento è stato l’assessore alla cultura e al turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele. La rassegna, propone al giovane pubblico studentesco la visione del film “Race – il colore della vittoria, pellicola del 2016 ad opera della regia di Stephen Hopkins. É la storia di Jesse Owen, campione olimpico afroamericano di atletica leggera alle Olimpiadi di Berlino del 1936; è la storia di un uomo coraggioso, determinato, testardo, che ha sfidato e vinto la convinzione nazista della superiorità della razza ariana.

Prima della visione del film, gli studenti potranno osservare sullo schermo un breve filmato a cura di Giovanni Bellotti e Mena Solipano, interamente dedicato alla storica figura di Alberta Levi Temin, storica rappresentante della comunità ebraica di Napoli. Infine, seguirà un dibattito tra gli studenti e spiccate personalità estremamente coinvolte nella tematica affrontata. Tra i nomi de giornalisti, degli attori e parenti delle vittime della Shoah spiccano Edoardo Scotti, Titti Marrone, Mario De Simone, Cristina Donadio e tanti altri.

In occasione della rassegna “Parole di memoria” abbiamo intervistato il presidente dell’associazione Arci Movie, Roberto D’Avascio.

Da dove nasce l’idea di dare vita alla rassegna “Parole di Memoria”?

“L’idea è nata all’interno di una rassegna già esistente, Lo schermo di emozioni, fatta per le scuole di Napoli Est al Cinema Teatro Pierrot tutte le mattine. Poiché è giusto sollecitare gli studenti su alcuni temi, qualche anno fa abbiamo pensato di dedicare tutto il mese di gennaio alla memoria e tutto il mese di marzo alla legalità. É quindi la traduzione di un progetto didattico di sensibilizzazione sulle scuole.”

Il film scelto quest’anno per la rassegna è “Race – il colore della vittoria”. A cosa si vuole mirare con la visione di questa pellicola?

“Abbiamo scelto questo film perchè la rassegna ha una base nel passato, ma vuole parlare al presente: lo scopo non è far vedere una pellicola che riguardi il passato affichè il pubblico ne prenda le distanze, bensì per farlo avvicinare. In passato abbiamo proposto film che erano un po’ eterodossi rispetto al classico film sulla Shoah. Nel caso del film proposto quest’anno, si tratta di una storia esemplare che racconta il modo in cui bisognava difendersi in un momento così difficile dalle discriminazioni e come far valere certi talenti. Ma è comunque un film che racchiude tanto anche i discorsi sul razzismo e sull’intolleranza ancora presenti tutt’oggi.”

A seguito della proiezione ci sarà un dibattito tra gli studenti e alcuni ospiti. Si tratterà quindi un confronto con la giovane realtà che sarà partecipe a questo evento.

“Sì. A volte le proiezioni possono essere poco stimolanti da sole, di solito qualcuno le introduce e le spiega in modo tale da vivacizzare il racconto. Gli ospiti che partecipano sono di solito persone che si sono occupate in prima persona della tematica della memoria. Fino a qualche anno fa, prendeva parte alla rassegna la signora Levi, che a suo tempo per un miracolo non è finita nei campi di concentramento; oppure prendono parte alcuni storici o i rappresentanti della comunità ebraica di Napoli, tutte persone che hanno qualcosa da raccontare rispetto al tema.”

L’associazione Arci Movie ha altro in cantiere per i mesi a seguire?

“L’associazione si muove attraverso il cinema: in questo momento c’è in corso il cineforum al Pierrot, oltre alle mattinate a tema sulla memoria; invece al cinema Astra a Napoli è in corso la rassegna sul documentario Astradoc – Viaggio nel cinema del reale. Ogni venerdì sarà proiettato un documentario a cui seguirà un dibattito con alcuni ospiti. Tutte le info si possono trovare sul sito dell’Arci Movie.”

Arianna Spezzaferro