Napoli. Il Comune delibera l’autorizzazione dell’utilizzo di superfici pubbliche per interventi di creatività urbana in relazione al fenomeno dei Writers e della Street Art.

Il Comune di Napoli riconosce il fenomeno artistico dei Writers e della Street Art come una nuova espressione culturale giovanile. 
Street Art
Street Art
 L’arte di strada diventa un bene comune e, pertanto, il patto di autorizzazione si fonda sul principio di riqualificare il contesto urbano, sopratutto periferico, della città di Napoli, definendo la Street Art un’arte innovativa e momento di aggregazione sociale dall’alto spessore culturale.
Street Art
Street Art

Sul sito del Comune di Napoli, leggiamo: Oggi la street art è tra le esperienze artistiche contemporanee più interessanti, un po’ dovunque fioriscono progetti che coinvolgono partnership sia pubbliche che private nella realizzazione di interventi d’arte, magari compresi nell’ambito di più ampi progetti di riqualificazione di determinate aree o spazi pubblici.
La street art è sicuramente un potente vettore per lanciare grandi messaggi di modernità, ponendosi a cavallo tra comunità sociale e mondo dell’arte.
Proprio in considerazione di questo immenso potenziale e per meglio agevolare opere di creatività urbana che possano avere valenza sociale e culturale, il Comune di Napoli si è dotato di un patto per la Street Art Bene Comune che regola l’utilizzo di spazi urbani da destinarsi alle opere di street art.” Il testo del suddetto patto è stato redatto nell’ambito dei lavori di un tavolo interassessorile, dedicato alla creatività urbane, che ha coinvolto gli Assessorati ai Giovani, alla Qualità della Vita, al Patrimonio, alle Politiche Urbane.

Street Art
Street Art

Con Deliberazione di Consiglio Comunale del 11.09.2014 è stato approvato il Regolamento per la disciplina dell’arte di strada che all’art. 1 afferma: “Il Comune di Napoli riconosce e valorizza le espressioni artistiche e tutte le forme di arte e creatività, anche quando esercitate in strada, e le considera un momento di aggregazione sociale e arricchimento culturale della collettività. L’arte di strada contribuisce ad ampliare l’offerta turistica e, pertanto, il Comune di Napoli dichiara il proprio territorio ospitale verso queste forme di espressione artistica. L’esercizio dell’attività artistica di strada non è soggetta alle disposizioni in materia di commercio ambulante e non è soggetta a nessuna autorizzazione preventiva, sempre che avvenga nel rispetto del presente Regolamento. Il presente regolamento è finalizzato a disciplinare le modalità di svolgimento delle attività degli artisti di strada al fine di assicurare che le stesse siano compatibili con le vigenti norme in materia di igiene, sicurezza stradale e dispositivi di circolazione,inquinamento acustico e ambientale”.

Con Deliberazione n. 282 del 22 aprile 2016 la Giunta Comunale ha approvato il “Piano di valorizzazione e promozione della creatività urbana” per l’utilizzo delle superfici pubbliche comunali da parte di creativi urbani per la realizzazione di murales, graffiti o altro, quali espressione diaggregazione sociale e possibilità di arricchimento culturale della collettività.
Per coloro che sono interessati alla realizzazione di murales, graffiti e altre opere di street art, sul sito internet del Comune di Napoli è possibile compilare la domanda di partecipazione cliccando nella sez. Allegati “Modello di descrizione”.
Un’ottima opportunità di valorizzare il mondo degli artisti di strada attraverso un progetto comunale che ne riconosce l’artisticità e la valenza culturale e sociale.
Rosaria Ferrara