L’ultima settimana di calciomercato è stata contraddistinta da una serie di operazioni volte a rafforzare il reparto portieri di gran parte delle squadre del nostro campionato. Intanto continuano alcune delle trattative analizzate nello scorso appuntamento e che seguitano a non trovare uno sbocco concreto.

Storari ha lasciato Cagliari per ritornare per la terza volta al Milan. Ai Sardi è andato Gabriel, giovane portiere brasiliano poco utilizzato negli ultimi tempi in casa rossonera. Rubinho, dopo appena un mese al Como, è stato condotto nuovamente al Genoa per prendere il posto di secondo portiere in luogo di Lamanna che, con l’infortunio di Perin, ha ereditato il ruolo di primo portiere. Sportiello si è trasferito a Firenze e, al suo posto, a seguito di un’operazione lampo, è arrivato Gollini, classe ’95 cresciuto nelle giovanili del Manchester United e con alle spalle una stagione in serie A disputata con il Verona. Il giovane è stato prelevato dall’Aston Villa dopo appena sei mesi di permanenza in Championship.

Sportiello in maglia nerazzurra

Intanto il Genoa continua la sua campagna acquisti rabbiosa con l’arrivo di Cataldi in prestito secco dalla Lazio. Lo stesso centrocampista ha dichiarato di necessitare di un ambiente in cui poter acquisire continuità e dimostrare le sue doti, non chiudendo, però, alcuna porta in faccia alla società di patron Lotito. Per i Biancocelesti si complica la pista El Ghazi che la scorsa settimana sembrava in dirittura d’arrivo ed è stato chiesto Walace al Gremio. Parlando di Juventus: fatta per Orsolini, ufficializzato Caldara (che vestirà bianconero solo nel 2018), si pensa al ritorno di Spinazzola. Evra sembra indirizzato al Crystal Palace mentre per Zaza è stato trovato l’accordo con il Valencia: prestito di 2 milioni con obbligo di riscatto fissato a 16 in caso di salvezza della squadra o al raggiungimento della decima presenza. Si lavora anche per De Sciglio e si tiene sempre in considerazione Kolasinac. Deulofeu, con il passaggio di Schneiderlin dallo United all’Everton, può seriamente approdare in rossonero. Luiz Adriano ha sostenuto le visite mediche con lo Spartak Mosca, mentre il 16enne Capanni, sulla falsariga dei vari  Donnarumma, Locatelli e Calabria, ha firmato il suo primo contratto da professionista con il Milan. L’Inter ha salutato Jovetic (sbarcato a Siviglia dove ha già firmato il suo primo gol contro una squadra non di poco conto come il Real) e Felipe Melo (approdato al Palmeiras) e ha accolto Gagliardini, subito impiegato da Pioli nella sfida contro il Chievo vinta in rimonta per 3-1. Si lavora per dare una sistemazione a Gnoukouri: la strada per il Crotone si è raffreddata e si punta a farlo arrivare all’Udinese che, nel frattempo, ha ufficializzato Lasagna per Giugno. Yao, difensore nerazzurro classe ’96 che era stato proposto al Cagliari, è vicino al Bastia. Per ciò che concerne la Roma sembra essere tutto bloccato sul fronte Feghouli, visti i contestuali mal di pancia di Payet, che renderebbero quindi difficile un’eventuale partenza dell’Algerino. Per Mousonda, infine, si aspetta un responso da parte di Conte.

Vincenzo Marotta

 

NESSUN COMMENTO