Libero Pensiero News offre ai propri lettori la possibilità di partecipare a questionari esclusivi, senza significatività statistica, su materia politica, sociale e così via. Dopo i premi del 2016, assegnati a cantanti attori e sportivi – leggi qui – ci dedichiamo alle urne della politica con il primo sondaggio dell’anno.

Ci siamo concentrati sulle intenzioni di voto per l’elezione di deputati (e senatori), congiuntamente al gradimento verso i vari leader delle possibili liste elettorali. Inoltre, come noto, il dibattito è acceso circa la data presunta di ritorno alle urne, per cui ai partecipanti è stato chiesto di esprimere una preferenza in tal senso. Prima di addentrarci in percentuali e stime, concentriamoci sulla rilevazione eseguita da EMG Acqua per La7, una delle agenzie di ricerca più affidabili in materia di proiezioni politiche.

Emg Acqua

PD – Partito Democratico: 31.4%

Movimento Cinque Stelle: 27.5%

Lega Nord: 13.4%

Forza Italia: 12.1%

Fratelli d’Italia – An: 4.8%

Ncd + Udc (Ap): 3.5%

Sinistra Italiana: 3.0%

Altro partito: 4.3%

Scheda bianca: 2.0%

E’ indeciso: 20.9%

Astensione: 33.8%

 

Secondo le percentuali esposte, il Partito Democratico si afferma primo partito nazionale, con un margine che va dal 29% al 34% circa, avanti al Movimento 5 Stelle che al più arriverebbe al quasi 30%, considerando un intervallo di stima di 2,4%. In tal senso, il PD ha una superiorità effimera. Al terzo posto vi è il confronto tra Lega Nord e Forza Italia tra il 13 e il 12%. Male, invece, Sinistra Italiana con il 3%. La proporzione di indecisi è intorno al 20. Inoltre, in ottica ballottaggio, il Movimento 5 Stelle conquista gli abbinamento nel triello con i partiti di centro sinistra e destra.

Libero Pensiero

PD – Partito Democratico: 30%

Movimento Cinque Stelle: 29%

Lega Nord: 13%

Forza Italia: 13%

Fratelli d’Italia – An: 5%

Ncd + Udc (Ap): 3%

Sinistra Italiana: 5%

Altro partito: 2%

 

Giungiamo ora ai nostri dati; le percentuali non sono dissimili da quelle mostrate in precedenza. Ancora il PD è avanti, subito seguito dal Movimento. Il miglioramento più evidente è quello di Sinistra Italiana, al 5%, coerente con il margine di stima di Emg Acqua. Per quanto concerne la data di apertura delle urne, i partecipanti sono favorevoli al voto rapido, in primavera (67%), come mostra l’immagine di anteprima dell’articolo. Infine, abbiamo elaborato una classifica di gradimento tra i leader, incrociando i dati ranking espressi dai partecipanti. Al primo posto Berlusconi, poi Salvini, quindi Di Maio e poi Renzi e Speranza. Nel clima post referendum, allora, sembra in calo il gradimento dell’ex primo ministro.

L’appuntamento con i questionari di Libero Pensiero prosegue sul sito e sui canali social.

Fabio Fin