Luci d’Artista: croce e delizia di ogni salernitano. Se da una parte, però, la manifestazione rende la città difficilmente vivibile, la si accetta di buon grado, considerato che dovrebbe aiutare i commercianti. Già, dovrebbe.

Dati alla mano, però, non è esattamente cosi. Secondo quanto dichiarato dal presidente dell’associazione nazionale commercio su aree pubbliche, Aniello Ciro Pietrofesa, sulle pagine de La Città:  «Quest’anno abbiamo registrato un’invasione ancora più massiccia rispetto agli anni scorsi, che ha fortemente penalizzato i mercatali regolari, ormai ridotti sul lastrico».

Secondo l’Anva, infatti, Salerno è la seconda città campana per presenza di ambulanti abusivi, che rappresentano il 39% del totale dei mercatali. Vengono da Napoli, Roma o Potenza e tolgono alle casse cittadine 250mila euro l’anno.

L’Anva non ci sta, e annuncia proteste: «A febbraio scenderemo in piazza e porteremo i nostri stand in piazza Portanova e sul lungomare. Visto che la presenza degli abusivi viene tollerata, dovranno sopportare anche la nostra, che paghiamo fior di tasse».

Il problema abusivi, però, non coinvolge solo i commercianti ma anche e soprattutto i cittadini. Lo ha intuito il consigliere comunale Dante Santoro che, per concordare le correzioni da apporre alla delibera per la concessione di spazi pubblici ad uso commerciale, propone un’assemblea pubblica:

“Diciamo basta alle scelte fatte da due-tre persone in una stanza, bisogna cambiare metodo. Inizia una nuova fase che è quella della partecipazione” incalza l’ex candidato sindaco.

L’assemblea si terrà domani 17 Gennaio, alle 17.00, presso la sede di Europe Garage, al secondo piano della Galleria Capitol.

Impossibile, in tutto questo gran litigare, non avere nella testa Gaber:

La libertà non è uno spazio libero, libertà è partecipazione.

Angela Avallone

NESSUN COMMENTO