Continua la nostra rubrica “Voci dai Territori”. Abbiamo intervistato Francesco Evangelista, presidente dell’associazione Nova Koinè.

Nova Koinè è una associazione che opera nel centro storico di Marigliano e si occupa di assistenza agli immigrati, favorendone l’integrazione soprattutto attraverso l’insegnamento della lingua italiana.

Quando nasce Nova Koinè, quali sono i suoi obiettivi?

Nova Koinè nasce nel 2012 per rispondere anche ad alcune proposte messe a bando in quel periodo. Lo scopo fondamentale dell’associazione è quello di fare corsi di lingua italiana per gli immigrati in maniera totalmente gratuita, teniamo a precisarlo.

Il termine Koinè lo abbiamo scelto  per richiamarci alla forza racchiusa nel processo stesso che porta alla formazione di una koinè, e cioè al processo di emersione delle condizioni sufficienti e necessarie ad una comunicazione interpersonale e interculturale possibile.

In modo più ampio ci occupiamo di integrazione anche sotto altri aspetti. Infatti creiamo spesso degli eventi, come l’ultimo organizzato agli inizi di gennaio, in uno chalet di Marigliano. L’evento è stato chiamato Giochi senza frontiere dove sono stati coinvolti tanti bambini per farli confrontare tra loro e mettere a confronto le diverse culture di provenienza”

Cosa bolle in pentola per il prossimo futuro?

“Intanto continuiamo il discorso della scuola di italiano che viene affrontato in convenzione con  l’Università “L’Orientale” di Napoli e con il CIPIA Napoli Provincia 2. Sono due convenzioni molto importanti perchè, la prima, ci consente di avere tirocinanti formativi per l’Università stessa, la seconda ci ha abilitati a realizzare questi corsi per il superamento dell’esame A2 utile per i permessi di soggiorno. Per il futuro continueremo con questo tipo di iniziative e parteciperemo a tutti i bandi utili in questo ambito”.

Insomma un’associazione molto attiva sul territorio e vi invitiamo a visitare il loro sito web cliccando qui, molto ricco di informazioni sulla struttura e le iniziative.

Salvatore Annona

CONDIVIDI
Articolo precedenteBottas alla Mercedes, e la Williams fa bingo
Articolo successivoCentro Italia, torna la paura tra terremoti e neve

Nato a Napoli nel 1975 vi ho vissuto fino ad oggi, senza mai emigrare. Dopo il diploma di geometra, ho conseguito la Laurea in Ingegneria Civile nel 2005 con tesi in Ingegneria Sismica. Ho una splendida famiglia con moglie e due splendidi figli. Attualmente esercito la libera professione e sono membro della Commissione Manutenzione e Recupero degli Edifici Industriali presso L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli.
Curioso sin dalla nascita, ho coltivato diverse passioni come la lettura e la grafica digitale.
Amo immensamente la musica e lo sport (in particolare il calcio ed il tennis).