Allo stadio San Paolo la sfida dei quarti di finale di Coppa Italia ha visto trionfare il Napoli che ha avuto la meglio su una Fiorentina in una partita rimasta in bilico fino alla fine. Callejon ha siglato il goal che è valso il passaggio del turno.

Le novità in formazione per gli azzurri sono state lo schieramento fin dal primo minuto di Pavoletti, molto atteso dai tifosi, l’inserimento dal primo minuto anche di Maksimovic ed, infine, inconsueta maglia nera con inserti oro per i padroni di casa.

Parte bene la squadra di Sarri che nei primi dieci minuti ha mantenuto una stabile iniziativa di gioco seppur con poche conclusioni efficaci, ma è la Fiorentina che al minuto 22′ vede negare il goal ad Astori grazie ad un vero miracolo di Reina. Nella seconda metà del primo tempo sono tantissimi gli affondi del Napoli che attacca soprattutto sulla fascia sinistra, ma si va negli sogliatoi sul risultato di 0-0.

Nella ripresa gli ospiti cambiano atteggiamento e propongono un gioco più attento e pericoloso. La prima occasione nitida è però del Napoli, che, con un calcio di punizione di Insigne, coglie in pieno la traversa. Al minuto 71′ il goal: Hamsik, imbeccato da Insigne, crossa al centro su cui si avventa Callejon che anticipa di testa sia difensori che il portiere che non può nulla.

Callejon esulta dopo il goal contro la Fiorentina

Nel finale la Fiorentina tenta il tutto per tutto con gli innesti di Ilicic, Borja Valero e Babacar ma non riesce ad ottenere nulla di utile se non un’espulsione nel finale molto nervoso. Gli Azzurri passano dunque in semifinale che, ricordiamo, sarà l’unico turno previsto in Coppa Italia con andata e ritorno.

Le Pagelle

Reina 7. Ottime parate nel primo tempo di cui una è miracolosa.

Hysaj 6,5. Sul suo lato la Fiorentina incide poco. Lo si vede spesso tentare delle sortite offensive.

Maksimovic 6. Attento. Prova senza sbavature.

Albiol 6,5. Ormai è a rendimento garantito, sempre ben oltre la sufficienza.

Strinic 6. Meno evidente il suo contributo questa sera. Si infortuna e gli subentra

Maggio 6. Gioca benissimo effettuando un paio di chiusure di altissimo livello in copertura.

Hamsik 6,5. È sempre nel vivo delle azioni, soprattutto nel primo tempo. È suo l’assist per Callejon.

Diawara 6,5. Grande personalità mostrata in una gara molto intensa.

Zielinski 6,5. Potrebbe meritare mezzo voto in più. Fortemente entusiasmato dalla sua splendida prestazione, pecca di egoismo ed ostinazione in un paio di occasioni buttando al vento delle buone possibilità per la squadra.

Insigne 7. Semina scompiglio sulla fascia sinistra. Mette sempre in ansia gli esterni. Sfiora il goal su un calcio di punizione tirato benissimo che si stampa sulla traversa.

Pavoletti 6. Non incide come si sperava. Ha bisogno di tempo.

Callejon 7,5. Goal e energia da vendere. All’ottantaduesimo ha ancora la forza di effettuare un ripiegamento in copertura con uno scatto di 25 metri. fa innervosire anche gli avversari che nel finale tentano di falciarlo in ogni modo.

Nel finale entra anche Mertens, non giudicabile.

Salvatore Annona

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa donna dai capelli rossi di Orhan Pamuk
Articolo successivoAfasia, un tablet aiuterà a superarla

Nato a Napoli nel 1975 vi ho vissuto fino ad oggi, senza mai emigrare. Dopo il diploma di geometra, ho conseguito la Laurea in Ingegneria Civile nel 2005 con tesi in Ingegneria Sismica. Ho una splendida famiglia con moglie e due splendidi figli. Attualmente esercito la libera professione e sono membro della Commissione Manutenzione e Recupero degli Edifici Industriali presso L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli.
Curioso sin dalla nascita, ho coltivato diverse passioni come la lettura e la grafica digitale.
Amo immensamente la musica e lo sport (in particolare il calcio ed il tennis).