Quest’oggi il risultato del Napoli Primavera non è stato positivo. Infatti i ragazzi di Saurini sono stati bloccati in casa dalla capolista Lazio, che li ha battuti per 2-1. Gli azzurrini erano reduci da quattro vittorie consecutive, ma purtroppo oggi non sono riusciti a portare a casa i tre punti, bloccandosi a quota 25 in classifica, restando, però, sempre in corsa per la zona play off. Il match disputato oggi è comunque stato di buonissimo livello, col Napoli beffato dopo il vantaggio iniziale. I biancocelesti hanno espugnato il Sant’Antimo mettendo in atto una rimonta realizzata in pochi minuti.

Ad arbitrare l’incontro tra le due compagini è il signor Carella di Bari. Alle 14.30 ha inizio la partita ed è il Napoli a partire forte. La Lazio  tenta di pressare gli avversari, ma gli azzurrini rispondono con un eccellente gestione della palla, organizzando in maniera razionale ed ordinata le azioni, senza sprecare alcuna occasione per costruire gioco. Una prima fase svolta in maniera abbastanza equilibrata, con le due squadre che tentano di non esporsi a pericoli, mantenendo i ritmi tranquilli. La Primavera azzurra comincia però a farsi sempre più pericolosa e concreta in zona d’attacco, fino a che al 44′, con un cross da destra di Antonio Della Corte, Raffaele Russo riesce a superare il portiere biancoceleste Adamonis con un colpo di testa che porta in vantaggio i napoletani. Ricordiamo che l’attaccante azzurrino è andato in goal anche sabato scorso, regalando l’importante vittoria di misura contro il Cesena.

Ma è il secondo tempo quello che sarà determinante per l’esito del match. Il  Napoli è sempre pericoloso con Russo che si divora due grandi occasioni per incrementare il vantaggio. Proprio quando i partenopei stanno facendo grandi cose, ecco che la Lazio, spietatamente, ma anche un po’ fortunata, castiga gli avversari: il tiro deviato di Ceka non viene intercettato dal portiere napoletano Schaeper che viene beffato. Siamo al 67′, ma non finisce qui. Ecco che appena due minuti dopo, al 69′, Bezziccheri dalla destra serve la prima punta Djassi che di testa la mette dentro per il definitivo 1-2, consacrando  la Lazio vincitrice.

Partita un po’ rocambolesca per i giovani talenti di Giampaolo Saurini, che, nonostante la bella prestazione, sono stati beffati da una cinica Lazio, non a caso capolista con 30 punti. Gli azzurrini hanno svolto un’ottima prestazione, giocando tutti i 90 minuti con grande carattere. Anche alla fine, in svantaggio, hanno tentato il tutto per tutto pur di cogliere almeno il pareggio, ma a nulla sono valsi gli sforzi. Napoli che comunque ci ha messo il cuore, immeritevole di recriminazioni. La zona play-off è ancora lì a pochi passi.

fonte immagine in evidenza: www.sscnapoli.it

Marinella Auriemma

NESSUN COMMENTO