Risorse per i lavori in scuole, strade, edilizia trasporti, ambiente, cultura, infrastrutture e politiche sociali nella città di Napoli.

Un miliardo e cinquecento milioni di euro per opere che interesseranno Napoli nel prossimo triennio. Fondi per i lavori di importanza strategica per la città di Napoli che, nonostante il buco finanziario esistente, è riuscita ad ottenere dall’UE e dal Governo grazie al Patto per Napoli.

In occasione della firma del patto, avremmo modo di preannunciare le maggiori opere che interesseranno la città di Napoli, in particolare sono previsti, tra gli altri, i lavori di ampliamento della stazione metro Linea 1 di Materdei; opere di recupero e risanamento dell’ Albergo dei Poveri e tanti altri progetti.

Si metteranno in campo tutte le azioni per garantire diritti ai lavoratori e clausole sociali per dare risposte anche ai tanti disoccupati nel territorio, nonché migliorare tutti i servizi della città di Napoli.

Salvatore Annona

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteDisturban, un progetto di riqualifica territoriale dal basso
Articolo successivoFebbraio 2017: i libri più attesi del mese
Nato a Napoli nel 1975 vi ho vissuto fino ad oggi, senza mai emigrare. Dopo il diploma di geometra, ho conseguito la Laurea in Ingegneria Civile nel 2005 con tesi in Ingegneria Sismica. Ho una splendida famiglia con moglie e due splendidi figli. Attualmente esercito la libera professione e sono membro della Commissione Manutenzione e Recupero degli Edifici Industriali presso L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli. Curioso sin dalla nascita, ho coltivato diverse passioni come la lettura e la grafica digitale. Amo immensamente la musica e lo sport (in particolare il calcio ed il tennis).