Il Presidente della Provincia di Avellino, in qualità di relatore del parere sulla gestione dei rifiuti approvato nel giugno scorso dal Comitato europeo delle regioni (CdR), è intervenuto alla riunione sulle economie circolari tenutasi martedì scorso a Bruxelles.

Il Presidente della Provincia di Avellino, Domenico Gambacorta, è intervenuto alla riunione ed ha chiesto maggiore responsabilità da parte dell’industria, scomparsa delle discariche, obiettivi vincolanti su riuso e riciclo, lotta allo spreco alimentare e campagne di prevenzione sulla produzione di rifiuti. Sono questi i punti sui quali, secondo Gambacorta, l’Unione europea deve puntare se vuole avere successo nel raggiungimento dell’obiettivo di un’economia circolare.

L’evento ha visto la partecipazione di circa 200 rappresentanti di associazioni, membri del CdR e del Ministero dell’Ambiente di Malta, che durante il semestre in corso presiede il Consiglio UE.

Ma cosa si intende per economia circolare?

Economia circolare è un termine per definire un sistema economico pensato per potersi rigenerare da solo. Secondo la definizione che ne dà la Ellen MacArthur Foundation, in un’economia circolare i flussi di materiali sono di due tipi: quelli biologici, in grado di essere reintegrati nella biosfera, e quelli tecnici, destinati ad essere rivalorizzati senza entrare nella biosfera.

Salvatore Annona

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa donna e l’amore attraverso i poeti dell’antica Roma
Articolo successivoBuggenhout in mostra a Bologna

Nato a Napoli nel 1975 vi ho vissuto fino ad oggi, senza mai emigrare. Dopo il diploma di geometra, ho conseguito la Laurea in Ingegneria Civile nel 2005 con tesi in Ingegneria Sismica. Ho una splendida famiglia con moglie e due splendidi figli. Attualmente esercito la libera professione e sono membro della Commissione Manutenzione e Recupero degli Edifici Industriali presso L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli.
Curioso sin dalla nascita, ho coltivato diverse passioni come la lettura e la grafica digitale.
Amo immensamente la musica e lo sport (in particolare il calcio ed il tennis).